Us Open, trionfa Rafa Nadal: battuto Medvedev al 5 set

Nadal si impone sul russo Medvedev dopo 5 lottatissimi set. È il suo quarto titolo a Flushing Meadows

Rafa Nadal supera Daniil Medvedev con il punteggio di 7-5 6-3 5-7 4-6 6-4 e conquista per la quarta volta l'Us Open.

Dopo la vittoria a sorpresa di Bianca Andreescu nel torneo femminile, Nadal si impone sul russo Medvedev dopo una lunga battaglia al 5 set. E' la quarta vittoria a Flushing Meadows per il campione spagnolo, che raggiunge nella speciale classifica John McEnroe. Una sfida davvero interminabile in cui Nadal domina, soffre e poi rischia di capitolare. Tutto merito di Medvedev, attualmente numero 5 del ranking Atp, che si dimostra degno erede dei grandi tennisti russi del recente passato come Marat Safin, Nicolaj Davidenko ed Evgenij Kafelnikov.

Si erano affrontati circa un mese fa nella finale di Montreal, che aveva visto il dominio assoluto di Nadal e un Medvedev troppo timido e mai in partita. Stavolta il russo cambia totalmente volto approcciando bene il match. Lo spagnolo cerca di alzare subito i ritmi ma Medvedev resta sempre in partita. Resta tutto in equilibrio fino al 5-5, il 23enne russo sbaglia qualche palla di troppo e Rafa chiude il primo set 7-5. Avanti di un set il maiorchino alza i ritmi che il giovane Daniil fatica a contenere. Il break decisivo arriva sul 4-2 e il secondo set termina 6-3. La strada appare in discesa, Nadal in pieno controllo del match fa ancora un break e va 3-2.

A questo punto accade qualcosa di inaspettato, Medvedev recupera lo svantaggio e cambia marcia, le sue variazioni e gli improvvisi cambi di ritmo cominciano a far soffrire terribilmente Nadal. Vince così il terzo set 7-5. Rafa comincia a risentire delle tante occasioni perse. Nel quarto set il match si fa equilibratissimo. Il russo continua a spingere e con due passanti stellari vince il 4 set 6-4. Si va al quinto. La partita si fa bellissima ed entrambi giocando al massimo del loro livello. Medvedev spreca due palle per il 2-0 e poi ha un lungo blackout. Si ritrova sotto 5-2 e annulla due match point sul 5-3. Ha un ultimo sussulto ma fallisce una palla per il clamoroso 5-5, Nadal a quel punto non può più sbagliare e chiude 6-4, conquistando una vittoria soffertissima.

Termina così una delle finali più belle ed equilibrate degli ultimi anni, merito di un intramontabile Nadal ma anche di Medvedev, ad un passo dalla clamorosa impresa e dimostratosi già pronto per competere ad altissimi livelli. Lo spagnolo può gioire per il quarto successo a New York, in totale il 19esimo titolo del Grande Slam. Si avvicina così a Roger Federer, primo a quota 20 e rende ancora più accesa la loro storica rivalità, tra le più avvincenti della storia del tennis.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?

Commenti
Ritratto di rapax

rapax

Lun, 09/09/2019 - 09:27

Che vinca Nadal "vecchietto" sul veloce, con cotanta autorevolezza, fa pensare che questa edizione fosse di basso livello

ruggerobarretti

Lun, 09/09/2019 - 09:54

rapax caro mio, il commento mi fa capire che tu ed il tennis non andate molto d'accordo.

Slomb

Mar, 10/09/2019 - 08:07

Sì, in effetti, sai come si dice rapax? Poche idee, ma confuse.

rokbat

Mar, 10/09/2019 - 09:51

Forse un articoluccio piccolo, piccolo sulla bravura del giovane e piuttosto mingherlino Medvedev non sarebbe stato troppo; rimontare a 2:2 dopo un 0:2 contro Nadal, non é dato a tutti. Fare cinque set contro Nadal, il "muscleman" merita una piccola ammirazione !

ruggerobarretti

Mar, 10/09/2019 - 14:13

L'aspetto fisico con conta una beata mazza!!! Rammento che Medvedev non e' un carneade, o forse lo e' per i pallonari che si improvvisano "tennisti". Prima di Flashing Meadows era n. 5 della classifica ATP (ora e' salito al n. 4). Insomma la battaglia, per gli addetti ai lavori, ci poteva anche stare.

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 11/09/2019 - 15:47

Ruggero baretti tu e il tennis siete lontani parenti e si vede dal tuo commento del piffero lascia perdere..

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 11/09/2019 - 15:50

Baretti infatti nadal da sempre il nunero uno sul veloce..ee? Segato di brutto qualche anno fa in 5 set dal nostro Fognini, Nadal non certo come 20 anni fa...non c'era nessuno nel veloce basso livello

ruggerobarretti

Ven, 13/09/2019 - 08:43

E tu faresti commenti pertinenti??? Il mio rapporto con il tennis e' cosa mia, non devo stare a sbandierare quello che ho fatto o non fatto in questo sport. Hai voluto ridire nuovamente la tua; fidati facevi meglio a stare zitto. Chi calca i campi da tennis sa anche il perché, chi "tipfa" allo pallonara non lo potra' mai capire. Studia e poi casomai confrontati con me. Ma ti devi applicare molto, eppoi ricordati che la racchetta non e' l'utensile che usi per ammazzare le mosche e le zanzare.

ruggerobarretti

Ven, 13/09/2019 - 09:27

Gli specialisti del veloce, che veloce non e', e' semplicemente cemento: US Open dal 2004: Federer (5 su 7 finali); Nadal (4 su 5 finali); Djokovic (3 su 8 finali); Murray (1 su 2 finali); Del Potro (1 su 2 finali); Wawrinka (1 su 1); Cilic (1 su 1). Salvo Murray e Del Potro, gli altri erano tutti presenti. Elencami quali sarebbero per te gli specialisti del veloce non presenti in questa edizione. Connors, Mc Enroe, Lendl, Edberg, Sampras, Agassi, Rafter???? Allora si hai ragione questi non c'erano e se per questo non c'era neanche Laver, Newcombe, Rosewall, Smith e Ashe (rip) e neanche Roscoe, pensa un po'!!!!

ruggerobarretti

Ven, 13/09/2019 - 09:29

Gli specialisti del veloce, che veloce non e', e' semplicemente cemento: US Open dal 2004: Federer (5 su 7 finali); Nadal (4 su 5 finali); Djokovic (3 su 8 finali); Murray (1 su 2 finali); Del Potro (1 su 2 finali); Wawrinka (1 su 1); Cilic (1 su 1). Salvo Murray e Del Potro, gli altri erano tutti presenti. Elencami quali sarebbero per te gli specialisti del veloce non presenti in questa edizione.

ruggerobarretti

Ven, 13/09/2019 - 09:31

Pero' forse rapax hai ragione in effetti non c'erano: Connors, Mc Enroe, Lendl, Sampras, Edberg, Agassi e Rafter. Anzi mi sembra che non ci fossero neanche Laver, Rosewall,Newcombe, Nastase, Smith e Ashe (rip). E neanche Roscoe. Pensa un po che edizione scadente!!!