Valentino Rossi amaro: "Dispiace non poter scendere in pista"

Rossi ha poi rassicurato tutti sulle sue condizioni fisiche, visto che la gamba sta guarendo dopo la frattura di tibia e perone: "Ogni giorno che passa va un po' meglio"

Valentino Rossi non ha preso parte, per la prima volta dopo tantissimi anni di carriera, al Gran Premio di Misano. Il Dottore sta ancora recuperando dalla frattura subita alla tibia e al perone e dovrebbe tornare in sella alla sua Yamaha nel Gran Premio del Giappone, in programma il 15 ottobre. La gara è stata vinta da uno strepitoso Marc Marquez che all'ultimo giro è riuscito a superare l'ottimo Danilo Petrucci, che aveva condotto la gara per oltre 20 giri dopo la caduta dell'altro Ducatista Jorge Lorenzo.

Valentino Rossi, ai microfoni di Sky Sport, ha espresso tutta la sua amarezza per non poter essere sceso in pista e si è rivolto ai suoi tifosi: "Sono con voi, vi aspetto. Siamo in tanti qui a vedere la gara e ci sono pure i tortellini... È un peccato che sia arrivata la pioggia proprio per la gara dopo che tutti hanno lavorato per due giorni con l'asciutto, così diventa molto difficile e insidioso. Con il sole sarebbe stato meglio anche per i tifosi. Mi dispiace moltissimo non esserci. E' bello vedere da fuori con calma le prove e le gare. La gamba? Devo dire che ogni giorno che passa va un pochino meglio. Ma per ora gli step sono piccoli perché siamo ancora troppo vicini all'incidente".