Irma Testa è la prima donna pugile italiana a partecipare alle Olimpiadi

Ha già tagliato un traguardo importante, prima ancora dell'inizio dei Giochi

Non era mai successo, nella storia, che una donna pugile difendesse i colori italiani alle Olimpiadi. La prima sarà Irma Testa, che si è guadagnata la qualificazione per una disciplina che solo dal 2012 prevede la presenza femminile, battendo la bulgara Staneva per 2-1 nella semifinale del torteo continentale disputatasi a Samsun, in Turchia.

La Testa si è così guadagnata uno dei due pass disponibili, prima ancora della sfida decisiva, e vestirà i colori della nazionale, e delle Fiamme Oro Polizia di Stato, per la categoria dei 60 chili. Nel suo palmares c'è anche un argento ai Giochi Olimpici Estivi di due anni fa, a Nanchino.

Per Rio si sono qualificati anche Valentino Manfredonia e Clemente Russo, ques'ultimo alla sua quarta partecipazione alle Olimpiadi. Ma oggi l'attenzione è inevitabilmente sulla Testa. Prima ancora di sbarcare in Brasile, ha già tagliato un traguardo che nessuno le potrà togliere.