Zanetti: "Inter, vinciamo l'Europa League". Zhang dona 200.000 euro ai terremotati

Il vice Presidente dell'Inter, Javier Zanetti ha commentato i sorteggi di Europa League ma ha anche parlato di Mauro Icardi e di mercato

L'Inter ha messo a segno due grandi colpi di mercato con gli acquisti del centrocampista portoghese, Joao Mario classe 93 e dell'attaccante brasiliano classe 96 Gabigol. Il gruppo Suning ha fatto un grande sforzo di mercato per rinforzare la rosa da mettere delle mani del neo tecnico Frank de Boer. Zhang Jindong, però, ha un cuore grande e non pensa solo ad investire sul mercato, decidendo di donare 200.000 euro per il terremoto che ha devastato il centro Italia. Ecco le sue parole tratte dal sito ufficiale, inter.it: “Suning ha deciso di acquistare la maggioranza delle quote di F.C. Internazionale non soltanto perché il Club nerazzurro è una delle più grandi squadre del calcio mondiale, ma anche perché siamo sempre stati affascinati da un bellissimo paese come l’Italia. Siamo molto addolorati per la tragedia che ha colpito il cuore del paese in queste ore e vorremmo inviare prima di tutto le nostre condoglianze a coloro i quali hanno perso i loro cari in seguito al terremoto. Per questo motivo nelle prossime ore ci attiveremo per far sentire la nostra vicinanza attraverso una donazione di 200 mila euro, da destinare alle associazioni che si stanno prodigando per portare aiuto e soccorso alle zone colpite dal sisma”.

Nel frattempo, nel primo pomeriggio, a Montecarlo si sono svolti i sorteggi dei gironi di Europa League e l'Inter ha conosciuto le sue tre avversarie che saranno Sparta Praga, Southampton e Hapoel Beer Sheva. Per il club nerazzurro era presente Javier Zanetti che al termine dei sorteggi ha parlato dell'Europa League, di mercato e di Icardi: "L'Inter deve essere protagonista in Europa League perché lo dice la storia: abbiamo vinto diverse volte questo trofeo, e vogliamo farlo ancora. Il girone è impegnativo, ma siamo l'Inter. Mercato? In questa ultima settimana ci saranno novità, e vedremo cosa accadrà. Chiunque arriverà sarà un rinforzo e sarà ben accetto, ma anche se dovessimo restare così come siamo, la squadra è già valida. Io resto convinto che la rosa attuale possa già essere competitiva in Italia e in Europa. Icardi? Mauro è giovane e va aiutato: bisogna fargli capire certe cose. Deve capire che indossare la fascia da capitano è una grande responsabilità, perchè è una fascia che si porta dietro tantissima storia, e noi lo stiamo aiutando a fargli capire tutto ciò".

Commenti

alfa553

Ven, 26/08/2016 - 17:53

E' arrivato dall'argentina a fare il renzi del calcio,qua qua !!!!!!!

Lorenzo1508

Sab, 27/08/2016 - 00:24

sarebbe meglio cominciare a vincere qualche partita di campionato; o senza l'aiuto di guido rossi vi riesce difficile?