Stalking: minacce anche su Facebook, arrestato romano di 41 anni

Molestava l'ex compagna con telefonate continue, valanghe di sms e richieste di denaro. Il giudice gli aveva già imposto il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna. Ma non era bastato

Da un anno continuava a molestare la sua ex convivente con continue telefonate, valanghe di sms e richieste di soldi. Tutto nonostante il Tribunale gli avesse intimato di tenersi alla larga dalla donna dopo essere stato già arrestato per stalking e tentata estorsione. Ieri P.A., romano di 41 anni, è stato arrestato dagli agenti del commissariato Romanina in esecuzione di una misura cautelare in carcere emessa dalla Procura di Roma. Le indagini hanno accertato che l'uomo infastidiva pesantemente l'ex compagna con telefonate insistenti, effettuate anche sul posto di lavoro, e con l'invio di 50-60 sms al giorno. Ultimamente, poi, P.A. aveva chiesto alla donna 10mila euro e ai genitori di lei un vitalizio, pena gravi ritorsioni. In seguito a questi reiterati comportamenti il giudice gli aveva imposto il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla poveretta, quali l'abitazione e il luogo di lavoro. Ma non è bastato a farlo desistere dai suoi propositi. Le molestie, infatti, erano proseguite sul web. La donna continuava ad essere presa di mira su Facebook. Di qui una nuova denuncia all'autorità giudiziaria e la decisione del gip di aggravare la misura cautelare irrogata in precedenza, disponendo la custodia cautelare in carcere. Così, almeno, per un po' di tempo, la donna potrà dormire sonni tranquilli.