"Lo Stato mi perseguita dopo l'acquisto della villa del Duce"

Domenico Morosini, proprietario di Villa Carpena, rivela: "Un giorno mi sono trovato in azienda ottanta finanzieri, ottanta! Mi vogliono far crollare. Il Duce fa più paura oggi che quando era in vita"

“Un giorno mi sono trovato in azienda ottanta finanzieri, ottanta! Mi vogliono far crollare. Il Duce fa più paura oggi che quando era in vita”. A parlare è il signor Domenico Morosini, 77 anni, originario del lodigiano che, nel 1998, acquista da Romano Mussolini Villa Carpena, la dimora del Duce e della sua famiglia, situata nelle campagne di San Martino in Strada, a dieci chilometri da Predappio.

Ora la villa è trasformata in una sorta di museo che racchiude i cimeli più preziosi di Benito Mussolini: dal suo violino alla lampada a forma di fascio littorio regalata al Duce da D’Annunzio per finire con l’ultima divisa indossata occasione dell’incontro col cardinale Schuester, comprata dall’anziano nostalgico nel 2007 un’asta negli Stati Uniti. Morosini, in un’intervista a Libero, racconta di sentirsi perseguitato dallo Stato:“Qualche giorno fa mi è arrivata una cartella esattoriale da 120 mila euro del 1982? Ho fatto ricorso: se perdo devo sborsarne 400 mila. Ho sempre lavorato sodo, avevo due imprese edili, che mi hanno fatto chiudere, e una catena di negozi d’abbigliamento. Continuo a darmi da fare anche adesso che ho una certa età, ma sono braccato…

Morosini, poi, se la prende con i politici di oggi: “Sono ancora lì che discutono sui vitalizi: è gente che prende 20mila euro al mese!” e attacca: “La Storia viene scritta dai vincitori, nel nostro caso dai comunisti, ma la gente deve e vuole conoscerla, e sono sempre di più quelli che rimpiangono il passato”. Guai a definirlo fascista.“Sono mussoliniano”, ci tiene a precisare dato che è nato nel ’40 quando ormai il fascismo era gli sgoccioli. “Non ho vissuto il Ventennio, però – spiega - apprezzo Mussolini perché ha costruito mezza Italia, ha tenuto sempre il bilancio dello Stato in pareggio, a volte perfino in attivo. Dopo il ’46 gli antifascisti, i filosofi, i politici, hanno cominciato a fare miliardi e miliardi di debiti. Questa è gente che non ha fatto altro. Il Duce invece ha fatto tutto”.

Commenti

giottin

Dom, 30/07/2017 - 20:58

Dal '48 inizia la produzione a gogo del debito pubblico. Non ci salviamo più.

Blueray

Dom, 30/07/2017 - 21:16

80 finanzieri? Ma no dai, era una parata delle Fiamme Gialle per commemorare S. Matteo apostolo evangelista protettore dei finanzieri!

ESILIATO

Dom, 30/07/2017 - 21:24

Questi sono i veri italiani....ancora con un orgoglio nazionale.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 30/07/2017 - 22:31

--a questo tizio occorre subito dargli l'oscar del racconta balle----80 finanzieri in azienda ahahahah---poi gli contestano una cartella esattoriale vecchia di 35 anni---ma per favore----ed i destricoli se le bevono tutte ste facezie---swag ganja

pilandi

Dom, 30/07/2017 - 22:50

Se ha tutto in regola ne possono venire anche 800 di finanzieri

Una-mattina-mi-...

Dom, 30/07/2017 - 22:53

UNA SOLA PAROLA : BRAVO!!!

pardinant

Dom, 30/07/2017 - 23:50

Se vero, è triste sapere di vivere in uno stato capace di perseguitare persone per le loro idee, quando non sono definibili violente.

Ritratto di combirio

combirio

Lun, 31/07/2017 - 00:22

Diciamo anche che in quei tempi naqquero le Pensioni, l’ eccellenza IRI,distrutta da un certo professore, adesso si stanno vendendo tutto al miglior offerente straniero e per lavorare molti sono costretti ad immigrare. Ricordiamo che i falsi immigrati li vogliono solo per il business dei guadagni. Dell’ Italia non gli frega una cippa. Gestire In questo modo miope crollerà tutto come un castello di carta.

seccatissimo

Lun, 31/07/2017 - 07:09

Uno stato scorretto come quello italiano non lo si trova in nessuna parte del mondo !

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 31/07/2017 - 07:23

Corsi e ricorsi della Storia: un tempo la resistenza era fatta per respingere l'invasore nazista a distanza di 80 anni la resistenza è fatta per resistere (sic) democraticamente ai privilegi di casta.

alfa2000

Lun, 31/07/2017 - 08:05

e ancora votate a sx? 80 stipendi a giornata per controllare che? una vecchia casa colonica, che c'e potevà stà? "ma annamo" come direbbe alberto sordi

Ernestinho

Lun, 31/07/2017 - 08:45

Dimentica di dire che mussolini ha portato alla morte decine di migliaia di ITALIANI!

pinuzzo48

Lun, 31/07/2017 - 08:54

hanno ridotto l'italia una discarica dove ce di tutto e rompono i cabasisi con l'anti fascismo.per nascondere le loro porcate

Marcello.508

Lun, 31/07/2017 - 09:11

L'anno 2017, addì 31 del mese di luglio: l'antifascismo tira sempre, specie quando a sx usano lo snorkel da tempo per respirare e non dover ingoiare palta.

zadina

Lun, 31/07/2017 - 10:37

Se i dirigenti dello stato anno ancora paura di Benito Mussolini dopo a 73 anni dalla sua morte è un segnale molto triste, si vede che anno paura di un confronto di quello che anno fatto in 73 anni di Repubblica contro i 23 anni di governo Mussolini, qualche esempio tutte le leggi nel sociale che vengono ancora utilizzate, le bonifiche, la urbanistica, la trasformazione di un paese agricolo in un paese industrializzato al passo dei paese più progrediti del momento,eccetera eccetera, forse anno fatto una riflessione e anno visto delle grandi differenze.

Libertà75

Lun, 31/07/2017 - 11:38

@elkid, lei ha le prove per poter smentire costui? è soltanto un sinistricolo in piena allucinazione post ganja?

massmil

Lun, 31/07/2017 - 11:57

Dovevi acquistare una casa di Togliatti, Lenin, Stalin ecc ti avrebbero aiutato e non perseguitato.

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 31/07/2017 - 12:00

E Mò CON QUESTA DICHIARAZIONE -MUSSULINIANA E FASISTA, on FIANO e la BOLDRINI, TROVERANNO UN COMPAGNO CLASSE 68 PER METTERLO IN GALERA, E SI DICONO DEMOCRATICI di sinistra ovvio

Malkolinge1603

Mar, 01/08/2017 - 16:21

Ellis in effetti 80 finanzieri si muovono solo in casi eccezionalmente gravi sicuramente non per una cartella esattoriale non pagate e per di più vecchia di 35 anni...