La statua di Giovanni Paolo II a Roma incappucciata dai vandali

L'ennesimo sfregio al monumento che si trova nel piazzale della stazione Termini della Capitale

La statua di Giovanni Paolo II è stata incappucciata con una busta di plastica. È questo l'ultimo sfregio passato - in un primo momento - inosservato nella Capitale, di fronte allo sguardo attonito di passeggeri, cittadini e turisti, che ogni giorno percorrono Piazza dei Cinquecento, di fronte alla stazione Termini di Roma.

Nella mattinata di ieri infatti in cima al monumento a memoria di Papa Giovanni Paolo II è comparsa una busta, di collore giallo elettrico, che ha letteralmente incappucciato la testa del Santo.

Alcuni testimoni hanno raccontato ai poliziotti arrivati sul posto di aver visto quattro ragazzi arrampicarsi sulla statua, per posizionalre la busta.

Gli agenti hanno immediatamente rimosso la busta e si sono messi alla ricerca di un gruppo di giovani tra i 14 e i 18 anni, dopo aver ascoltato le descrizioni fornite da chi ha assistito incredulo all'atto vandalico.

La statua di Giovanni Paolo II è un monumento realizzato dall'artista Oliviero Rainaldi e si trova in piazza dei Cinquecento dal 2011.

In passato era già stato oggetto di polemiche e "ritocchi" digitali, per via dell'aspetto estetico, che in un primo momento non aveva messo d'accordo quasi nessuno, costringendo lo scultore a un rimaneggiamento del suo lavoro.

Commenti

Aegnor

Lun, 27/06/2016 - 13:05

Forse è meglio lasciarlo incappucciato,che non veda lo scempio che stanno facendo di Roma e dell'Italia l'imam di San Pietro e il Partito Dementi