Stop agli sprechi Via la «spia» che costa 60 euro l’anno

Ci sono consumi facilmente evitabili: un accorgimento è spegnere tutti gli elettrodomestici in stand-by. Se si lascia il videoregistratore sempre pronto per l’accensione immediata l’aggravio ammonta a circa 11 euro l’anno. Può sembrare poco, ma invece si possono raggiungere i 60 euro l’anno se a questo si somma il televisore, il pc ed eventuali decoder digitali lasciati in stand-by. Del resto il risparmio energetico è importante. Basta pensare che alcuni produttori di cellulari hanno pensato a un allarme che possa avvertire gli utenti quando la batteria è carica. Attenzione anche al frigo. Se siete fanatici del risparmio energetico dovete sbarazzarvi del vecchio apparecchio: un frigo di classe B, infatti, consuma 900 kW l’anno di energia elettrica. E considerando un costo del kilowatt che varia tra i 17 e i 30 centesimi (se si tratta di una seconda casa) la spesa arriva a 270 euro l’anno. Passando a un apparecchio più moderno, invece, il consumo scende almeno fino a 400 kW e quindi anche il costo di esercizio cala intorno a 100 euro l’anno. Naturalmente un altro trucco per risparmiare energia in casa è quello di sostituire le vecchie lampadine a incandescenza che saranno bandite entro il 2011, con quelle a risparmio energetico che costano un po’ di più ma durano anche il doppio delle altre e inoltre consumano molto meno. Se infatti la lampadina restasse sempre accesa la spesa tra le vecchie e quelle nuove passerebbe da 120 a 20 euro l’anno. Non sono da trascurare neppure i consumi di lavatrici e lavastoviglie soprattutto se usate con buona frequenza. In questo caso, tra una vecchia e una nuova il consumo varia del 10% circa. Basta pensare che una lavatrice in classe B consuma circa 239 kW all’anno per circa 4 lavaggi alla settimana mentre in classe A il consumo scende a 197 kW all’anno. Tra tutti, comunque, l’elettrodomestico più conveniente è anche quello più moderno ossia il pc che, se usato per 14 ore alla settimana consuma circa 21 kW all’anno: 5 euro circa.