Sui monti del Ticino la nuova architettura di Mario Botta

Elena Luraghi

La sfida (vinta) ha messo tutti d'accordo, amanti della montagna e appassionati di architettura. Ma anche foodies e fan di trenini d'antan, perché sulla sommità del Monte Generoso, a 1704 metri di quota, dallo scorso aprile non ci sono più solo solamente sentieri, prati e belvedere. Con l'inaugurazione del «fiore di pietra» dell'archistar Mario Botta, una struttura turistica che svetta come un monolite sacro all'arrivo della cremagliera che fa la spola tra Lugano e la montagna alla velocità di 18 km all'ora, la «montagna magica», come l'ha definita lo stesso progettista, ha finalmente la sua icona. «Da bambino credevo che questo fosse il posto più bello del mondo, da ragazzo mi «arrampicavo» di notte con gli amici per vedere lo spettacolo dell'alba», racconta l'architetto di Mendrisio. «Ecco perché quando mi hanno chiesto di progettare una nuova struttura in sostituzione di un hotel appena demolito, non ho esitato un secondo». Il nuovo monolite, con un corpo centrale ottagonale in calcestruzzo armato rivestito di pietra grigia e le torri di cinque piani che sembrano davvero dei petali, è il segno di una presa di possesso dell'uomo sul paesaggio. Ma è anche il punto di partenza per escursioni sportive e gite fuoriporta all'insegna della sensorialità, visto che all'interno ospita uno spazio espositivo, un bar lounge, una sala conferenze e il ristorante dove le sofisticate proposte culinarie di Luca Bassan si sposano con i vini selezionati dal mega sommelier Paolo Basso. Si pranza anche in terrazza, per non interrompere mai il contatto visivo con la roccia brulla della montagna, e da lì basta una breve passeggiata per arrivare allo storico osservatorio astronomico inaugurato nel 1996 alla presenza di Margherita Hack. La camminata più bella però è al belvedere dove, precisa lo stesso Botta, lo sguardo scivola su uno spettacolo naturale straordinario: «a sud si vedono la Pianura Padana e Milano, dall'altra parte si sente l'Europa». In mezzo ci sono le Alpi, il Monte Rosa, i laghi. E il suo fiore di pietra. Info: www.montegeneroso.ch; www.ticino.ch; www.myswitzerland.com/it ; www.swisstravelsystem.com.