Sulle monete d’oro il faccione dell’orso triste

Il Panda gigante è un mammifero carnivoro appartenente alla famiglia degli Ursidi. Originario della Cina centrale, vive nelle regioni montuose del Sichuan e del Tibet. Verso la seconda metà del ventesimo secolo, è diventato un emblema nazionale in Cina, ed è attualmente raffigurato sulle monete d'oro cinesi. I panda giganti sono una specie a rischio, minacciata di continuo dall'impoverimento del loro habitat e da un tasso di natalità molto basso. Si crede che siano in circa milleseicento a sopravvivere attualmente allo stato naturale: la Cina dovrebbe avere 239 panda giganti in cattività, mentre altri 27 vivono al di fuori del paese. Il Panda gigante è il simbolo del WWF (World Wildlife Fund), organizzazione che si occupa di preservare le specie dal rischio di estinzione. Per ovviare alla mancanza di informazioni sui panda selvatici si è deciso di costruire un centro di ricerca nella valle di Wolong in Cina. È stato inoltre creato un centro di riproduzione in cattività. I risultati sono serviti a redigere progetti per realizzare e gestire riserve in cui collocare gli esemplari rimasti. Tali progetti prevedono, fra l'altro, un intervento sul territorio volto alla reintroduzione di numerose specie di bambù.