Il suono magico della Concordia, bellissima parola e nave da sogno

Isabella De Martini

Concordia: che bella parola! E che emozione ha suscitato Giuseppe Bono, mitico Amministratore delegato di Fincantieri (risorta sotto la sua attenta e sicura guida) nei cuori dei circa 3000 invitati di Costa Crociere, quando ha ringraziato il presidente Pier Luigi Foschi per avere scelto proprio questo nome... Erano da poco passate le 22,30, ed il cielo, fino ad allora plumbeo, di Civitavecchia, è improvvisamente divenuto terso, tanto da rendere perfettamente visibile, sopra le nostre teste, il «Grande Carro», con uno splendore ed una luminosità, delle singole stelle, come solo raramente accade ! Ma cosa significa davvero la parola «Concordia», e perché si adatta come un magnifico «vestito» ad un «corpo» perfetto quale quello di questa nave ? Concordia deriva dalle parole latine cum = con e cordis = cuore, ed il significato più «semplice» è quindi quello di una «cosa», o di una «persona» (tante figure femminili si sono chiamate così, ma sono esistiti anche alcuni «Concordio»!) che agisce, appunto «con il cuore», e quindi «in armonia» con se stessa, e soprattutto con gli altri. Lo hanno ben capito i cittadini di Montreal, che hanno voluto il sostantivo «Concordia» nel «motto» della loro città, che recita così: «Concordia Salus», e che significa: «benessere attraverso l'armonia»… sarà per questo che il Canada è una delle Nazioni più avanzate, (...)
SEGUE A PAGINA 46