SUPERBA nel mondo

Concluso il viaggio attraverso le Genoa «made in USA» ma prima di abbandonare gli Stati Uniti verso le restanti Genova sparse nel mondo, restano da visitare alcune località il cui nome riporta al dialettale Zena.
Sono piccoli centri abitati le cui origini del nome non sembrano però collegate in alcun modo a Genova.
Una prima Zena si trova nello Stato di New York nella Contea di Ulster non molto distante dalla famosa Woodstock.
Una seconda località, nel lontano Oregon, certamente non deve il proprio nome alla città ligure. Fu fondata nel 1858 e chiamata in principio Spring Valley. Il mutamento del nome fu deciso dai fratelli Cooper che la ribattezzarono Zena in omaggio alle proprie mogli Melzena e Arvazena.
Probabilmente l'abitato non divenne mai una grande città ma nel 1961 comprendeva: una chiesa con cimitero e canonica, un ufficio postale, uno store e un maniscalco. L'edificio religioso fu costruito con legname trasportato via nave e la campana fu importata addirittura dall'Inghilterra doppiando Capo Horn. Una pagella scolastica del 1892 lascia persino supporre che all'epoca esistesse una scuola.
Altre due piccole Zena sono rintracciabili negli Stati di Washington e Oklahoma ma di queste località la storia sembra non riportare nulla.
Oltrepassato il confine statunitense, la successiva tappa del viaggio è in Canada, in British Columbia. Nel 1858, Giovanni Baptiste Ordano, ritenendo la località somigliante alla sua terra d'origine, volle battezzare una piccola baia con il nome di Genoa Bay. Oggi Genoa Bay Marina è una splendida località turistica con un approdo attrezzato per imbarcazioni da diporto e da pesca.
Scendendo invece a latitudini più temperate, negli stati centro sud americani, almeno quattordici luoghi con riferimenti a Génova sono rintracciabili tra Messico, Guatemala, Colombia, ed Ecuador ma la scarsità di notizie ufficiali, la mancanza di riferimenti istituzionali e le immagini satellitari lasciano pensare si tratti di semplici toponimi o di piccoli centri abitati rurali.
Tra queste località spicca per una maggior quantità di informazioni Génova nel Quindio, in Colombia. La cittadina, oggi definita Estrella Hídrica y Agrícola del Quindio, fu fondata da Segundo Henao al termine di un travagliato periodo storico scosso dalla «guerra dei mille giorni». Probabilmente già durante la guerra civile la spedizione guidata da Henao intraprese il viaggio attraverso le montagne del sud verso il luogo dove avrebbe fondato la nuova città.
Non a caso, il 12 ottobre 1903 nacque ufficialmente Génova e il nome fu scelto in omaggio alla città natale di Cristoforo Colombo. Nel 1937 la cittadina divenne finalmente municipio autonomo.
Gènova risulterebbe essere il luogo di nascita di alcuni nomi «scomodi»: Pedro Antonio Marín (Manuel Marulanda Vélez) comandante del Farc e Luis Garavito uno tra i più attivi serial killer a livello mondiale al quale vengono attribuite tra le 100 e le 300 vittime. Probabilmente è meglio ricordare la cittadina per il clima e le caratteristiche idrogeologiche che permettono la produzione di caffè, manioca, banane, e altre rigogliose specie vegetali.
Relativamente vicina all'originale città di San Giorgio, a Palma di Maiorca nelle Baleari, esiste un quartiere turistico e residenziale di nome Génova. Viene descritto come un luogo tranquillo noto per la buona cucina dei ristoranti, per le abitazioni residenziali e per alcune grotte scoperte nel 1906.
L'ultima tappa del viaggio alla ricerca delle Genova/Genoa si trova, rispetto all'originale, agli antipodi del mondo. Nel sud est dell'Australia, Genoa è l'ultima township dello Stato Victoria lungo la Princes Highway. Il suo territorio e l'omonimo Genoa River sono compresi entro i confini del Croajingolong National Park. I primi coloni di origine europea cominciarono ad insediarsi nella valle circa 150 anni fa. Contrariamente a quanto accadde altrove, l'ecosistema naturale è rimasto praticamente intatto. La località salì all'onore della cronaca negli anni settanta per il ritrovamento di alcune tracce di mammiferi anfibi datate 350 milioni di anni fa.
Sull'origine del nome vengono riportate differenti motivazioni. La meno lusinghiera vuole che il nome Genoa derivi, forse a causa delle acque del fiume o per altro motivo, dalla storpiatura del termine aborigeno urina. Una seconda interpretazione fa derivare Genoa dal nome del clan aborigeno locale chiamato Jinnor mittung. Non molto differente dalla precedente motivazione, è il racconto per cui il nome della località sia un omaggio a Genis, aborigeno apprezzato mediatore tra nativi e coloni.
Il viaggio virtuale «from Genova to Genoa» si ferma sulle rive del Genoa River ma non finisce, pronto a riprendere spinto da nuove informazioni e da nuove storie provenienti da oltre mare.