Così Facebook spia le nostre telefonate

Una professoressa americana: da Facebook regstrano le nostre conversazioni per profilare gli utenti

Mark Zuckerberg ascolta la nostre telefonate? A sospettare del "Grande fratello Facebook" è Kelli Burns, professoressa di mass media della University of South Florida.

Secondo la studiosa, l'azienda è riuscita ad ascoltare le conversazioni degli utenti attraverso l'app e i dati raccolti sarebbero serviti a profilare meglio gli iscritti e perfezionare l'offerta pubblicitaria.

Il microfono - disponibile sono in Usa - serve solo a facilitare gli utenti, dicono da Facebook. "Non registriamo le tue conversazioni", si legge nei termini di servizio, "Quando scrivi un aggiornamento di stato, usiamo il tuo microfono solo per individuare i contenuti che stai ascoltando o guardando in base alla musica e ai programmi Tv che siamo in grado di identificare. Nota: al momento, questa funzione è disponibile solo negli Stati Uniti".

Ma la Burns sostiene di essersi accorta che parlando al telefono di alcuni argomenti si è ritrovata annunci pubblicitari affini su Facebook. "Siamo in grado di offrire la giusta pubblicità basandoci sugli interessi degli utenti e su altre informazioni che recepiamo, senza aver la necessità di ricorrere all'audio", smentiscono però da Menlo Park. Ma ammettono: il microfono cattura i rumori e i suoni attorno a noi. Insomma, non ascolta le conversazioni, ma in qualche modo ci spia.

Commenti
Ritratto di rapax

rapax

Gio, 02/06/2016 - 08:59

ma secondo voi tutta sta diffusione di tecnologia di massa...stringi stringi a cosa serviva?? a questo no?

Ritratto di MisterDD

MisterDD

Ven, 03/06/2016 - 20:30

Da un sito che to mette in constante contatto con la zia, la nonna, l'amico di scuola che non to ricordi da 20 anni, lo stesso sito che fa ricerche di mercato su di te.. non mi sorprende. Rapax ha detto bene, la tecnologia, oggi si e' trasformata in merdologia dove e' lei che usa te.