Nudo e contenuti illeciti. Le nuove regole di facebook

Misure più chiare e maglie più strette per bloccare i post. Nel mirino anche le organizzazioni criminali

Non un cambiamento di regole, almeno a quanto dice Facebook, ma piuttosto un modo per renderle più chiare per tutti. In un lungo post pubblicato ieri il social network ha messo in chiaro quali siano le sue linee guida per quanto riguarda il nudo e le molestie, seguendo una strada già battuta da twitter.

Per quanto riguarda le immagini di nudo, il social è molto chiaro. Grande severità contro chi posta contenuti esplicit e pornografici, soprattutto quando ci sono coinvolti dei minorenni. E invece una apertura maggiore per altre immagini, per esempio quelle postate per dimostrare i risultati disastrosi di una operazione al seno.

Ammessi saranno anche i nudi "artistici", dalle sculture ai quadri, o le foto delle madri che allattano. Un dettaglio, quello delle opere, che non sarebbe da specificare, ma che in passato ha creato problemi al social network. Pochi giorni fa è finito censurato per errore un quadro dell'800, L'origine del mondo di Gustave Courbet.

Nel mirino di facebook non ci sono soltanto ma le immagini ma anche i testi, nella misura in cui post dal contenuto sessuale troppo esplicito potrebbero finire censurati tanto quanto le fotografie. Esclusi i post satirici o scritti per motivi educativi.

Ma al di là del nudo, il social network ha ribadito un'attenzione a quei contenuti che rappresentano minacce agli utenti. Alle organizzazioni con precedenti per terrorismi o attività criminali sarà impedito di tenere una pagina su facebook. Tolleranza zero anche per bullismo, intimidazioni e contenuti "sensibili".