Lindsay Lohan fa causa a GTA: "Hanno rubato la mia immagine"

L'attrice 27enne accusa la Rockstar games. Ma chi è veramente la bionda col bikini rosso fuoco?

Lindsay Lohan contro la Rockstar games. Sarà uno scontro all'ultimo sangue, nelle aule dei tribunali americani. L'attrice americana ha, infatti, intentato una causa legale accusando la casa produttrice di videogiochi, che fa parte della Take Two Interactive, di aver dato i suoi lineamenti e le sue curve a uno dei personaggi dell'ultimo capitolo della famosissima saga Grand Theft Auto

Secondo quanto anticipato dal sito Tmz, la Lohan avrebbe messo in campo gli avvocati che si preparano a presentare una causa. Secondo l'attrice 27enne, la Rockstar games l'avrebbe "clonata" in un personaggio di GTA V. Un'operazione avvenuta, va da sé, senza il permesso della Lohan. Sulla copertina del gioco, che ha già sbancato in tutto il mondo, c'è infatti una donna bionda con un bikini rosso che, a detta della Lohan, ricalcherebbe la sua immagine sebbene, nelle ultime settimane, sia stata paragonata all'attrice Kate Upton e alla modella Shelby Welinder.

Dal momento che nel quinto capitolo di GTA, ambientato a Los Santos (una sorta di avveniristica Los Angele), l’attrice Lacey Jonas compare due volte, i legali della Lohan punterebbero, oltre che sull’assonanza del nome, anche sulle somiglianze legate alla vita dell’attrice. Se nella prima missione deve salvare Jonas dai paparazzi che vogliono immortalarla coi flash delle macchine fotografiche, più avanti il giocatore deve riuscire a intrufolarsi in un albergo (molto simile al Chateau Marmont di West Hollywood, dove viveva la Lohan tempo fa), e filmare l’attrice mentre è a letto con un uomo.