In un maxi attacco hacker violati un milione di profili Google

Nel mirino gli utenti Android. 13mila nuovi dispositivi infettati ogni giorno

È enorme il numero di dispositivi Android già finiti nel mirino degli hacker, che hanno compromesso più di un milione di account collegati a diversi servizi di Google, in una campagna che è stata ribattezzata "Gooligan", una grossa falla di sicurezza di cui si è resa conto la società Check Point.

Non è ancora chiaro quale sia la fronte dell'attacco, ma la società è al lavoro con Google per rispondere adeguatamente alla minaccia. Una campagna "allarmante", secondo i ricercatori, che ogni giorno che passa infetta almeno 13mila nuovi dispositivi e che non accenna a fermarsi.

Non si tratta, questa volta, di hacker intenzionati a rubare i dati degli utenti, ma piuttosto del tentativo di installare programmi malevoli sui dispositivi, per poi scaricare applicazioni per una trama fraudolenta. Secondo Forbes ogni mese 320 mila dollari finiscono nelle tasche dei criminali grazie a questo sistema.

Gli hacker hanno preso nel mirino soprattutto i sistemi Android 4 e 5, che rappresentano il 74% della totalità dei dispositivi sul mercato.

"Abbiamo adottato varie misure per difendere i nostri utenti e per migliorare la sicurezza dell'ecosistema Android", fa sapere Google, tra le quali "inviare notifiche con chiare istruzioni su come accedere nuovamente in maniera sicura, disabilitare le app legate a questo malware dai dispositivi colpiti".

Commenti

cgf

Gio, 01/12/2016 - 13:34

Ora non solo google sa chi sono coloro a/da quali invio/ricevo posta e contenuti. è proprio analizzando i contenuti [alla faccia della privacy] accomunano le cerchie delle persone, con la scusa della sicurezza vogliono il numero di telefono, tanto da farsi il loro elenco telefonico (si sa mai) ed identificano un mio profilo e/o quelli di miei conoscenti ed base a quello... Vuoi fare una campagna mirata per inviare SMS a tutti coloro a cui piace la subacquea? ecco l'elenco, costa tot... vero che il mio costo unitario è superiore ad altri, ma con me non rischi ad esempio di pubblicizzare assorbenti intimi inviando messaggi a uomini, nessuno è filantropo ed un bel mucchio di dati fanno gola, ecco perché le violazioni, in campo informatico NULLA è inviolabile se sei connesso ad una rete. Non è una questione di se, ma di quando e saranno sempre + frequenti.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Gio, 01/12/2016 - 19:36

Saremo costretti a ritornare al cellulare che faceva solo da telefono e basta.

Ritratto di robergug

robergug

Gio, 01/12/2016 - 21:19

Adesso sono ancora più contento del mio Windows Phone.

Ritratto di robergug

robergug

Gio, 01/12/2016 - 21:22

@cgf: Intanto io ho un account Google, ma col cavolo che gli do il mio telefono. Non a loro e a nessun'altro, varie carte Fidaty incluse. Occorre un pò di attenzione, ma non è impossibile difendere in sicurezza la propria privacy.