Torino, mostra shock: la Madonna è un trans Vandali sfregiano dipinto

Polemiche intorno alla mostra "Generi di prima necessità". Al centro delle critiche un quadro raffigurante un transessuale nei panni della Madonna che allatta un bambino. Il dipinto è stato sfregiato da vandali con celtiche e svastiche

Torino - Nuove polemiche, a Torino, intorno alla mostra "Generi di prima necessita", organizzata dal circolo Maurice e patrocinata dalla Regione Piemonte. L’immagine raffigurante un transessuale nei panni della Madonna mentre allatta un bambino, e intitolata "Immacolata concezione", è stata imbrattata con svastiche e croci celtiche. "Il gesto si spiega perfettamente - scrivono i comitati provinciali Arcigay in una lettera agli assessori alle Pari opportunità di Regione Piemonte e Comune di Torino - con il clima di pesante violenza, non solo verbale, che opprime in questi giorni il nostro Paese". Un atto "vigliacco e inutile", secondo il curatore della mostra, Christian Ballarin, che riconduce il gesto al clima "di odio e intolleranza" verso i transessuali. "Noi la consideriamo un’emergenza civile - aggiunge - una tragedia che avviene nel silenzio generale". Nelle scorse settimane a criticare l’immagine era stato il consigliere comunale del Pdl Roberto Ravello, che ne aveva chiesto la rimozione "perchè offende - aveva detto - il buon gusto di chiunque, non soltanto dei cattolici".