Trafficanti di morte: un business da 34 miliardi di dollari

Così i clandestini arrivano sulle coste Italiane: ecco i porti di partenza, le rotte verso la Sicilia e i costi delle traversate. Sostieni il reportage

Trentaquattro miliardi di dollari. Una cifra da capogiro. È quanto vale il giro d'affari del traffico di esseri umani che, negli ultimi vent'anni, è costato la vita nel solo Mar Mediterraneo a 20mila persone. Col risultato che il Canale di Sicilia è sempre più affollato di persone che tentano di fuggire dall’Africa o dal Medio Oriente per cercare una nuova vita in Europa. Stando alle fonti di intelligence, si muore di più sulla rotta libica che su quella tunisina, ma in ogni modo il mare è sempre più pericoloso e i trafficanti di esseri umani sempre più senza scrupoli.

Secondo l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr), nel 2014 sono stati 219mila i rifugiati e i clandestini che hanno solcato il Mediterraneo per raggiungere le coste del Vecchio Continente. Più o meno nello stesso periodo (da ottobre 2013 al novembre 2014), durante l’operazione Mare Nostrum, ci sono state circa 3.500 vittime. Dall’inizio del 2015, sempre dati Unhcr, sono già circa 31.500 le persone che hanno intrapreso traversate marittime per raggiungere Italia e Grecia, rispettivamente il primo e il secondo principale paese di arrivo, e i numeri stanno crescendo ulteriormente. Sulle coste italiane, secondo dati del Ministero dell’Interno, da gennaio 2015 sono sbarcati 23.556 immigrati. Erano stati 20.800 nello stesso periodo del 2014. Una crescita del 30%, che a fine anno potrebbe tradursi in un aumento di circa 200 mila persone sbarcate sulle coste italiane. Aumenta anche il numero di chi non ce la fa: con il tragico naufragio avvenuto oggi in acque libiche, che avrebbe provocato la morte di circa 700 persone, sale a oltre 1.600 il bilancio dei morti stimati dall’inizio dell’anno. Due giorni fa, infatti, l’Unhcr stimava in 950 i morti da gennaio, ai quali vanno aggiunti gli oltre 700 che sabato notte sarebbero finiti in mare dopo che il loro barcone si è capovolto. Ma per fortuna c’è anche chi sopravvive a questi viaggi pericolosi: secondo la Guardia Costiera italiana, solo dal 10 aprile sono state salvate più di 8.500 persone.

Per salire su uno di questi barconi della speranza si arriva a sborsare dagli 9mila ai 12mila dollari. Come spiega l'Huffington Post, i punti di partenza sulla costa ad ovest di Tripoli sono Zuara, Sabratha, Sourman e Zanzur. Alle porte della capitale, invece, i clandestini vengono imbarcati a Tagiura. Chi parte da Misurata, invece, a Tarabuli. Tutte zone sotto il controllo del governo islamista di Tripoli. Un governo non riconosciuto dalla comunità internazionale e per di più legato ai miliziani di Ansar al Sharia che in Cirenaica combattono sotto le insegne nere del Califfato. I jihadisti di Ansar al Sharia, che nei mesi scorsi hanno giurato fedeltà a Abu Bakr al Baghdadi operano sicuramente a Sabratha, uno dei punti di partenza verso Lampedusa.

Commenti

gian paolo cardelli

Lun, 20/04/2015 - 12:22

Ma come si puo' pensare che persone che vivono con un reddito procapite di poche centinaia di dollari L'ANNO raggranellino somme del genere, per giunta per fare un viaggio da incubo???? Con cifre simili in qualsiasi parte del mondo ci si compra un passaporto falso ed un viaggio in prima classe in aeroplano! I soldi PARTONO DALLE ORGANIZZAZIONI POLITICHE EUROPEE, ed i "clandestini" sono solo i pacchi da spedire!!!!!

Cobra71

Lun, 20/04/2015 - 12:22

"Per salire su uno di questi barconi della speranza si arriva a sborsare dagli 9mila ai 12mila dollari". E meno male che questi disperati sono dei morti di fame! Disperati un paio di palle...

agosvac

Lun, 20/04/2015 - 12:30

34 miliardi di dollari!!! una cifra da capogiro!!! Ora capisco come mai non ci sia nessuna volontà politica nel fare cessare questo scempio: chissà quanti politici di ogni genere e di ogni Stato e di ogni organizzazione sovranazionale, ci stanno mangiando su da anni!!!

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 20/04/2015 - 12:36

l'immobilismo non è certo la soluzione a questo problema. che si cominci col dare l'ergastolo agli scafisti che vengono beccati. e poi con i mezzi che ci sono oggi, e possibile che tramite i satelliti non si riesca a capire che stanno per partire 1000 persone su una barca? abbiamo la partaerei che potrebbe essere messa davanti alle loro coste per neutralizzare sul nascere i loro barconi prima del carico. e poi andiamo a comprare gli f35, ma per farci cosa? solo per partecipare alle missioni che decidono altri? ma abbiamo come nazione un po' di dignità?

kayak65

Lun, 20/04/2015 - 12:36

beh cardelli: I soldi poi li fanno nel ns paese con spaccio vendita di material taroccato e furti. ovviamente tutto non fiscalmente dimostrabile ne tantomeno perseguibile dalla legge. ah dimenticavo. vitto ed alloggio e'regalato dale tasse dei governi monti,letta e renzi spremendo gli stupidi"razzisti" italiani

odifrep

Lun, 20/04/2015 - 12:38

Oggi, dovrebbe essere una giornata di lutto mondiale e di riflessione da parte dei responsabili a meditare per il futuro.

pbartolini

Lun, 20/04/2015 - 12:39

C'é qualcosa che non é chiaro in questa storia che si sta portando avanti da alcuni anni; questi immigrati dove trovano i soldi per fare questo viaggio? a parte il fatto che si tratta di cifre importanti ma in particolare dove trovano i soldi in devise EURO o DOLLARI? perché di questo si tratta, non credo che i trafficanti accettano dinari o devise del mali, etiope etcc ; io credo che la verità é altra.... non darei per scontato niente...

gian paolo cardelli

Lun, 20/04/2015 - 12:50

kayak65, che tutti i venditori abusivi facciano cifre del genere è quantomeno discutibile, ma in ogni caso li avrebbero fatti DOPO aver "viaggiato", non PRIMA: PRIMA, quindi, CHI HA PAGATO???

Sapere Aude

Lun, 20/04/2015 - 12:53

Far loro sputare i nomi delle organizzazioni che li foraggiano per venire quì non si può, vero? Anche questo viene incluso nella privacy! Se di genocidio si deve parlare, alla sbarra dovrebbero finire chi li induce a venire, chi li traghetta per denaro e chi gli accoglie guadagnandoci una barca di quattrini ma versando lacrime di coccodrillo se il business si arresta!

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Lun, 20/04/2015 - 12:55

Compagni elettori del bambolo 80-€ su spalancate le porte di casa vostra e accogliete i vostri fratelli maomettani , mettete a disposizione i vostri letti e le vostre figliole , mi raccomando vergini altrimenti i maomettani si offendono...

19gig50

Lun, 20/04/2015 - 12:57

Giornali, radio e televisione, tutti a riempirsi la bocca sulle disgrazie di quei poveracci e sul business degli scafisti. Nessuno però parla di chi ha innescato tutto questo, di chi, con false lusinghe, ha indotto quella gente a tentare la traversata a rischio della loro vita. Chi ha fatto, in questa Nazione, quelle esternazioni, andrebbe incriminato per ecatombe.

glasnost

Lun, 20/04/2015 - 13:07

Ma nell'importo del business sui "migranti" avete considerato anche quello della organizzazioni caritatevoli che fanno capo alla Chiesa Cattolica ( i preti!) ed alle Coop rosse?

giovanni PERINCIOLO

Lun, 20/04/2015 - 13:08

Brava la polizia ma dopo averli "fermati" cosa succede?? L'altro giorno alf-Ano si vantava che l'anno scorso "abbiamo arrestato oltre novecento scafisti"! Benissimo ma saprebbe anche dirci oggi come oggi quanti sono ancora in galera e quanti sono stati rimessi in libertà??? Le forze dell'ordine il loro dovere lo fanno e bene, possono dire altrettanto la magistratura, le sboldrine ed i buonisti un tanto al chilo che proteggono queste "risorse" meravigliose chiedendo di non "infierire" depenalizzando a piene mani??? A quando la certezza della pena!!!

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Lun, 20/04/2015 - 13:16

Un business che fa gola e comodo a tutti destra (Carminati) e sinistra (Buzzi). Chissà perchè questo strano sodalizio si è saldat nella Roma amministrata da quel campione di trasparenza che è Alemanno benedetto anche dalle colonne di questo quotidiano.

MEFEL68

Lun, 20/04/2015 - 13:19

Visto che la patata diventa sempre più bollente, tutti i nostri politicastri cercano di scaricare la colpa sull'Europa. "L'Europa ci lascia soli", "L'Italia non può farcela da sola", ecc. Questo significa che è ingiusto che l'Europa ci bacchetti, quando lei per prima erige barrire e non vuole più accogliere nessuno. Oppure non è vero non è vero che ci bacchetta, ma che è un'ennesima bugia dei nostri politicastri.

Ritratto di Giuseppe da Basilea

Giuseppe da Basilea

Lun, 20/04/2015 - 13:21

Scusate la mia ignoranza, una cosa non mi e`chiara. Se noi siamo Crociati, Mangia porci, impuri,...perche`vengono propio da noi ? perche`non vanno dai loro fratelli Mussulmani ricchi ?....

MEFEL68

Lun, 20/04/2015 - 13:26

Un'altra ipotesi. Se l'Europa dovesse accogliere le nostre richieste di non essere lasciati soli e ci dicesse: - Giusto, non possiamo lasciarvi soli. Ora interverremo anche noi per aiutarvi a pattugliare i mari e respingere, con le buone o le cattive, i natanti che si avvicinano alle vostre coste che, in fondo, sono anche le coste dell'Europa-. Cosa farebbero i nostri politicastri? Cambierebbero politica e rinnegherebbero tutto quello che ci hanno detto? Sarebbe un riconoscimento della loro politica dissennata e fallimentare. Mi piacerebbe che l'Europa ci desse una risposta simile.

gian paolo cardelli

Lun, 20/04/2015 - 13:40

leopardi50, invece è chiarissimo perchè lei tenti di tirare in ballo qualcuno della "destra", dopo tutte le evidenze che a fare soldi con le "risorse" sono le coop rosse ed i cialtroni del PD...

pagano2010

Lun, 20/04/2015 - 13:49

Il capitalismo nella sua forma più pura: la logica della locusta. costerebbe un decimo risolvere i problemi in loco, ma spostare un flusso di persone senza arte, ne parte consente margini di guadagno immensi ai soliti noti. Poi in futuro questo creerà costi di gestione nei paesi di arrivo: quindi altre operazioni faraoniche a spese di tutti ma con i guadagni per i soliti noti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 20/04/2015 - 13:55

@leopardi50- Comincia a temere che i suoi introiti diminuiscano? Tranquillo, i compagnucci buonisti come lei faranno in modo che ciò non avvenga.

wrights

Lun, 20/04/2015 - 13:56

34 miliardi di dollari, di cui una cospicua fetta, se la ridistribuiscono politici, imprenditori, coop e organizzazioni "umanitarie" tra cui molte della chiesa. Adesso la stampa allineata farà in modo di farci sentire in colpa per giustificare ulteriori iniziative. Buon businnes a tutti.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 20/04/2015 - 14:00

Vorrei sapere CHI finanzia la traversata?? Soldi che neppure i ns connazionali hanno in banca oggi giorno!!

27Adriano

Lun, 20/04/2015 - 14:04

Tutti gli Italiani che non si oppongono alla migrazione incontrollata (io la chiamerei invasione), significa che sono favorevoli; sono favorevoli perché hanno un tornaconto sicuramente economico da spartire con con i criminali nordafricani. Quindi oltre a cercare gli scafisti è doveroso indagare tra coloro che gestiscono i centri di accoglienza, pseudo associazioni umanitarie laiche o religiose, cooperative rosse e di qualsiasi altro colore, partiti politici...che sono i reali mandanti di queste stragi!! Mi piacerebbe essere smentito su questa mia convinzione.

Ritratto di Idiris

Idiris

Lun, 20/04/2015 - 14:12

Guardate la foto. Sono tutti giovani, maschi, forti e belli. Sono la risorsa che l'europa ha bisogno. Peccato che l'africa perda questa forza.

elpaso21

Lun, 20/04/2015 - 14:13

Vogliamo "Mare Nostrum 2"..

Ritratto di Idiris

Idiris

Lun, 20/04/2015 - 14:21

Io un'idea c'è l'avrei. Si potrebbe addestrare molti di questi giovani per creare un vero e proprio esercito di africani e arabi. Poi si potrebbe utilizzarli nei loro paesi di origine come una forza di pace e di stabilizzazione.

atvr63

Lun, 20/04/2015 - 14:27

Cerco soci, max 4, per brevi crociere da/per Libia, con patentino nautico, minimo due o tre anni di esperienza di navigazione con entro e fuoribordo, gradita conoscenza di seconda/terza lingua; Orario di lavoro: turni diurni / notturni; Viaggi: 20% dell'orario settimanale; minimo investimento iniziale; garantita ottima rendita e ritorno immediato dell'investimento! Inviare CV.

odifrep

Lun, 20/04/2015 - 14:29

leopardi50 (13:16) - vi state aggrappando ad ogni costo alle ragnatele nel voler menzionare sempre ALEMANNO che, al momento, non risulta nelle condizioni penali e penose di Buzzi. Riuscite a ridicolizzarvi da soli senza rendervene conto. Al posto del segretario del PD, fonzarelli, mi dimetterei per aspettare la reazione di ALEMANNO.

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 20/04/2015 - 14:35

27Adriano, non sei smentito e la strage è solo un episodio di come questi delinquenti pur di fare soldi caricano i barconi. Quello che noi dovremmo fare, ma nessuno lo fa nemmeno quelli che sono pagati per farlo, è andare al posto DOVE sono POSTEGGIATI questi BARCONI e con cariche di DINAMITE farli SALTARE. Se questi signori scafisti manifastassero delle reazioni FUOCO A VOLONTA'. Il Mare da AGITATO ritornerebbe CALMO.

Massimo Bocci

Lun, 20/04/2015 - 14:50

Fare i mercanti e tenutari (coop) dei bordelli per lo schiavismo, rende quasi come la truffa Euro,(di cui ne è un COMPLEMENTO), Noi popolo Bue!!! al REGIME (IV Reich),dei nazi,crucchi e c. scuciamo (per fare i servi e farci dare ordini) 140 miliardi di euro,(dati CENSIS), altri 5,6,7, ecc.ecc. ci costano gli Hotel (Buzzi COOP) per il mantenimento, se poi uno da popolo veramente sovrano gli cancella anche le loro PREBENDE per l'invasione: PENSIONI AL PARENTAME,REVERSIBILITÀ ecc.ecc. saremo tutti benestanti (quasi Svizzeri) dunque ci converrebbe METTERCI IN PROPRIO, incaprettare gli STROZZINI e provare l'ebrezza della libertà VERA!!! Via dai GIOGHI... TRUFFA 47 & Euro, questo si che sarebbe un giorno da festeggiare come liberazione,il popolo Bue finalmente libero e decomunistato-catto-Euro-Coop, libero,libertario,LIBERALE e SOVRANO!!!....Segue (2

Rossana Rossi

Lun, 20/04/2015 - 15:46

Alla fine è solo un grosso business che, mi sa, fa comodo un po' a tutti ed a mangiarci sopra sono tanti, politici compresi. Altrimenti non si spiega tutta questa ignavia.

paci.augusto

Lun, 20/04/2015 - 16:26

Per tutti gli utili idioti,bugiardi, disonesti e in malafede, a chi sono dovuti i 34 miliardi di business sui clandestini, gli enormi guadagni dei criminali scafisti e le tragedie con centinaia di morti??? Ai disonesti, ottusi italiani che con una legge criminale permettono ingresso libero a CHIUNQUE, delinquenti e criminali compresi, anche senza documenti e permesso di lavoro, CASO UNICO AL MONDO, e addirittura li vanno a prendere a loro spese in acque africane O alle restanti nazioni europee che hanno regole severe per l'ingresso e verso le quali NON ESISTONO BARCONI??? E' onesto spendere MILIARDI DI EURO per curare e mantenere a nostre spese milioni di clandestini, quando ci sono milioni di famiglie italiane che hanno grosse difficoltà economiche???!! Rispondano questi mentecatti con argomentazioni leggibili, ammesso che riescano a formularne!!!!

VittorioMar

Lun, 20/04/2015 - 16:28

..domanda;CHI LI FINANZIA?

Ritratto di mistereaster

mistereaster

Lun, 20/04/2015 - 17:15

QUESTE SONO DEPORTAZIONI DI MASSA altro che fughe.....

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 21/04/2015 - 04:20

finalmente qualche indizio che spiega l' affare colossale che ingrassa i mercanti dei barconi. Da qui partire per fermare lo scempio dei morti in mare. Basta parole di circostanza e buonismo di cui non solo la Sinistra si riempie la bocca. E non si speri che i Paesi nordici della EU ci vengano in aiuto. Bisogna avere il coraggio di fare da soli anche rompendo l' omertà internazionale che probabilmente sta dietro questo affare colossale su cui molti lucrano, ad iniziare dalle "Organizzazioni umanitarie" compresi gli agi ambienti della Caritas e dei privati che "affittano gli alberghi vuoti" a 35 euro a persona/giorno. Solo rompendo il GIRO DI AFFARI si limiteranno in maniera sostanziale i morti e il malaffare che su di essi si è costruito.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 21/04/2015 - 04:28

g.p. cardelli@ la penso come te! anche perché a casa loro col prezzo della traversata si compra terra animali e anche la moglie!! Bisogna indagare! Ma lo sa fare Renzi? lo sa dire la Caritas? così lesti al pianto greco ma che non muovono un dito, aspettando che intervenga la UE? E il giro di affari presunto di 36 miliardi è in grado di coinvolgere molti insospettabili da noi e al di là dell' atlantico!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 21/04/2015 - 04:54

35 miliardi!? + l' indotto?? Faccio una semplice congettura suffragata dal fatto che i migranti i soldi per pagare la traversata non li hanno di sicuro (chè a casa loro con quella cifra sarebbero ricchi!!)Dunque chi lucra su quest'AFFARE? A fare i conti della serva direi ...certamente quelli che i viaggi li organizzano! E non sono gli scafisti quelli che sanno gestire un affare cosi grosso che solletica appetiti di SQUALI ben più voraci che questi manovali della disperazione , che tra l' altro sui barconi ci devono stare e quindi rischiano la vita essi stessi.....(segue)

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 21/04/2015 - 05:14

(segue)....se è vero che il denaro non ha odore, mi chiedo però chi questo denaro lo prende e quindi investe pagando il biglietto ai migranti che di certo tali somme non le hanno. Non solo! mi chiedo anche chi trae giovamento politico da questo importante traffico? cioè quale mente politica e a quale livello ha pianificato tutto ciò? Se è vero che i Paesi di provenienza dei migranti sono soprattutto quelle aree interessate dalle azioni di guerra in corso , sia in Africa che in Medioriente.....beh allora non posso credere che non vi siano responsabilità primarie in chi quelle guerre fomenta e controlla, specialmente se vedo che "quelle guerre non sono di conquista o per cacciare tiranni sanguinari ....ma sono azioni DESTABILIZZANTI pianificate per mettere in movimento i profughi, magari montando (molto alla Hollywood) sceneggiature con feroci tagliagole, tipo ISIS .... (segue)

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 21/04/2015 - 05:29

Se è vero che le Organizzazioni Nostrane traggono benefici non marginali dal fenomeno , appaltando tutta la struttura dell'accoglienza fino nei minimi dettagli compresi " gli spiccioli che danno agli ospiti" per le spese personali,( un po' come le COOP che organizzano supermercati e consumi nelle aree rosse) ricevendo dallo Stato, Regioni, Comuni rimborsi che sfuggono a calcoli precisi ma si contano in cifre da capogiro,Se considero che anche la EU fa parte del gioco e che finanzia e rimborsa gli Enti suddetti e le ONLUS che "svolgono le attività di assistenza e supporto..... beh allora i (miei ) conti tornano e mi sento di dire che la politica attuale non può non sapere e quelli i soldi li prendono sono esecutori interessati cui il male degli altri non è così importante come il guadagno che ne traggono!

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Mar, 21/04/2015 - 13:53

E' ragionevole sospettare che vi siano complicità di connazionali italiani e che parte degli introiti finisca nelle tasche di perone in grado di dare copertura di vario genere alle attività di tratta di esseri umani. Il tutto reso più agevole dal cosiddetto buonismo di cui sono affetti taluni politici e taluni ecclesiastici, per non parlare dell'eccesso di garantismo, vera manna per chi viola di professione la legge.