Trento, gang di richiedenti asilo gestiva rete droga, 13 gli arresti

L’arresto si inserisce in un’operazione antidroga di più ampio respiro, che aveva portato solo qualche giorno fa al fermo di altri 16 nigeriani

Trento, conclusa con successo quest’oggi un’operazione antidroga portata avanti dalla Polizia di Stato. Questa si colloca in un’indagine più ampia, partita già nei giorni scorsi e denominata dagli inquirenti “Bombizona”, che aveva già portato all’arresto di 16 nigeriani in seguito alle perquisizioni effettuate nelle province interessate da questa ampia rete di spaccio.

Stamani, in una seconda fase della medesima operazione, sono scattate le manette anche per 13 centroafricani richiedenti asilo ed un italiano, accusati di traffico di sostanze stupefacenti. La gang di extracomunitari colpita controllava un giro di droga molto ampio, in grado di estendersi tra le province di Trento, Verona, Vicenza e Ferrara. Si moltiplicano casi del genere oramai in tutto il territorio italiano.

Il metodo di comunicazione utilizzato dalla banda per cercare di evitare guai con le forze dell’ordine era Whatsapp, strumento perfetto per gestire l’ampio traffico tra persone fidate; nel gruppo segnalati tossicodipendenti italiani, ma addirittura anche donne incinte con figli al seguito.

Col tempo la gang centrafricana aveva espanso il suo controllo sul traffico di stupefacenti nelle zone più importanti e redditizie, approfittandosi anche della collaborazione non certo disinteressata degli stessi tossicodipendenti: questi erano infatti spesso utilizzati come corrieri, perfettamente adatti, viste le loro conoscenze e la loro abitudine ad agire sottotraccia, a consegnare la merce agli amici in zone meno battute dalle forze dell’ordine.

Complessivamente sono stati sequestrati circa 7 chili di marijuana, 600 grammi di eroina, diverse decine di grammi di cocaina ed hashish, oltre un litro di metadone e diverse migliaia di euro in contanti, proventi sicuramente degli illeciti traffici.

Commenti

Franco Ruggieri

Mer, 13/06/2018 - 16:51

Ma no, non posso crederlo: migranti che spacciano? Non può essere vero. Altrimenti la Boldrini sarebbe una bugiarda!

steacanessa

Mer, 13/06/2018 - 16:55

Clandestini, sono clandestini non migranti. Ormai gli spacciatori sono nella quasi totalità magrebini e dell’africa nera e dall’articolo sembra che sia la prima volta che ciò accade.

Divoll

Mer, 13/06/2018 - 16:56

Evidentemente, vengono in Italia solo per questo.

carpa1

Mer, 13/06/2018 - 17:17

Ma dov'è la novità, tanto da doverlo pubblicare?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 13/06/2018 - 17:32

Perchè pubblicate solo quelli di Trento? L'Italia, ogni città è piena di questi "bisognosi".

Ritratto di frank60

frank60

Mer, 13/06/2018 - 17:38

Grandi risorse per L'Italia!

VittorioMar

Mer, 13/06/2018 - 17:39

..CHE NOVITA'!!

VittorioMar

Mer, 13/06/2018 - 17:43

..e della PROSTITUZIONE ?? della INSICUREZZA ??....del DECORO PUBBLICO ??

maricap

Mer, 13/06/2018 - 17:50

Sono Risorse, almeno così diceva la comunista sboldrina.

Ritratto di Civis

Civis

Mer, 13/06/2018 - 17:56

För di ball !

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 13/06/2018 - 17:58

Accoglienza dei lupi nel gregge istigata dal bischero Galantino che, non era un buon pastore, ma un emerito macellaio.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 13/06/2018 - 18:17

questi commercianti mandateli in Francia

manfredog

Mer, 13/06/2018 - 18:25

..e così trentatré clandestini entrarono spacciando a Trento..trentatré per ora..!!..e molti di più, già, in tutta Italia.. mg.

Reip

Mer, 13/06/2018 - 18:35

Ma no ma cosa scrivete... Sono risorse!

Vigar

Mer, 13/06/2018 - 18:42

Ma va?!....Roba da non credere....

Gianni11

Mer, 13/06/2018 - 18:50

Campi di reclusione e poi espulsione. Niente'altro per tutta quella feccia fino a quando li abbiamo buttati fuori TUTTI, fino all'ultimo. E i magistrati vanno ribaltati in qualsiai maniera necessaria. L'Italia e gli italiani hanno subito abbastanza, sia dai clandestini, che dalla magistatura rossa. BASTA!

DRAGONI

Mer, 13/06/2018 - 18:53

ECCO IN CHE COSA SONO SPECIALIZZATI LE RISORSE NIGERIANE...SENZA TRASCURARE LO SFRUTTAMENTO DELLA PROSTITUZIONE!!FORSE DOBBIAMO IMPORTARE QUESTE RISORSE PER POTERE IMPORTARE IL LORO PETROLIO?

ziobeppe1951

Mer, 13/06/2018 - 18:59

Vanno capiti...un giorno, come dice DEMETRA ..potreste incarnarvi in uno di loro

giovaneitalia

Mer, 13/06/2018 - 19:07

Sicuramente fanno parte di quei "migranti clandestini" che affollano la nostra penisola, il tutto grazie ai buonisti di sinistra che in questi anni, ci anno abbandonato a noi stessi e lucrando su questi disperati del mare. La Boldrini e company, raccontava che questa gente andava integrata nella società, infatti e quello che stanno facendo, si sono integrati nella criminalità, siamo sulla buona strada vero?

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 13/06/2018 - 19:28

Chissà se episodi di questa portata riescono ad aprire il cervello ormai esanime dei sinistrati,almeno quanto basta per definirsi idioti. Eh si,perché anche um bambino avrebbe già capito che razza di gentaglia ci stiamo portando in casa. ASILO? Solo una copertura per fare i loro porci comodi,come han sempre fatto nei loro shitholes.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 13/06/2018 - 20:48

^°©°^ dopo quante tonnellate Di spaccio sono stati beccati i beduini ? 10? 30? 50 tonnellate ? Sono stati beccati in FRAGRANZA di reato ? belli al dente? quando si arresta il beduino bisogna esserne sicuri, certi, non è come arrestare un italiano che va bene Un tanto al chilo.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 13/06/2018 - 21:00

ma non sono qui per pagarci la pensione e aiutare la nostra economia????sboldrina che dici te???

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 13/06/2018 - 21:48

C'è voluto levare il tappo dei governi precedenti per fare pulizia di tutta quella feccia che impregnava il Bel Paese ... ma chissà quanta ne dovranno spalare ancora al fine di ripulire a fondo dal letame accumulato in questi anni di evidente connivenza.

buri

Gio, 14/06/2018 - 09:21

Signora Boldrini vede quante bwlle risorse ci arrivano, non ci bastano i delinquenti di produzione nazionale e cos' sentiamo il bisogno di importarne di origine straniera

dagoleo

Gio, 14/06/2018 - 09:33

Sono le risorse della Boldrini. Lasciatele lavorare, devono integrarsi. E poco importa se ci scappa qualche morto italiano per overdose.