Trichet ora vede la luce: "Calo del pil in frenata"

Il presidente della Bce lancia un segnale di ottimismo da Basilea: "La crisi ha toccato il fondo. Alcuni Paesi mostrano segnali di crescita. E i mercati sembrano tornati a prima del fallimento di Lehman Brothers" 

Basilea - La luce in fondo al tunnel. "La crisi economica globale ha toccato il fondo e alcuni Paesi mostrano segnali di crescita". Lo ha affermato il presidente della Bce, Jean Claude Trichet, nella conferenza stampa al termine del Global Economy Meeting, di cui è presidente, nella sede della Bri. Secondo Trichet le politiche messe in campo da ciascuna Banca centrale saranno fondamentali per la strategia di recupero e "per evitare ogni rischio di inflazione".

Risalita nell'incertezza L’economia mondiale mostra "ancora un calo, ma il tasso di caduta è in diminuzione" continua Trichet. "Rimane ancora molta incertezza" e le banche centrali resteranno vigili. Così il presidente della Bce fotografa la sitauzione: "I mercati valutari sembrano tornati alla situazione precedente al fallimento di Lehman Brothers".