Trovato l’elisir che allunga la vita ai gatti

Lo studio è durato sei anni. I felini sono stati divisi in tre diversi gruppi alimentari

Manila Alfano

Lo ami fin dal primo momento che mette piede in casa. Lo coccoli, lo proteggi ad oltranza. Sa rapire il cuore di tutta la famiglia, papà compreso, che spesso è il più restìo a vederlo gironzolare indisturbato per casa. Eppure il gatto ci conquista, con quel suo carattere un po’ schivo, con quell’aria indipendente ma un po’ ruffiana. Non badi a spese per lui, pappe, cure dal veterinario, accessori, giochi per non farlo annoiare. Con gli anni addirittura arrivi a considerarlo come uno di famiglia. Cambi le tue abitudini, a volte eviti di fare tardi la sera per il rimorso di lasciarlo troppe ore solo e ti allarmi tremendamente se una mattina salta il pasto e lo vedi depresso. Lo carichi in macchina e lo porti d’urgenza dal veterinario a cui chiedi cure e rimedi. Speri che non ti faccia la peggiore domanda, eppure appena la senti ti crolla tutto. «Quanti anni ha?», «Sette» rispondi. «Il suo gatto sta invecchiando». Ha perso i denti davanti, il pelo non è lucido come prima, il respiro è difficoltoso, fa fatica a saltare da una poltrona all’altra e probabilmente ha l’artrite. Ma da oggi cambia tutto. Parola di scienziati.
Ricercatori e veterinari internazionali hanno creato «Longevis». Una straordinaria formula che riduce del 60 per cento il rischio di morte dei gatti «over sette anni». Il segreto dell’elisir? Radice di cicoria. La conclusione arriva dal Longevity Study, pubblicato sul Journal of Applied Research in Veterinary e condotto dai ricercatori del Purina Petcare Team.
La ricerca è durata sei anni e ha coinvolto 90 gatti over sette. È infatti questa, ricordano gli specialisti, l'età «x» in cui i mici iniziano a mostrare i primi segni dell’età che avanza. Gli animali arruolati sono stati divisi in tre gruppi di 30, ciascuno destinato a un tipo di dieta differente. La dieta «1» si è basata su un alimento per gatti completo dal punto di vista nutrizionale. Nella dieta «2» sono stati aggiunti antiossidanti quali vitamina E e beta-carotene, mentre la dieta «3» ha sommato agli ingredienti della dieta «2» anche della radice di cicoria essiccata e una combinazione di acidi grassi. Gli autori dell'indagine hanno osservato che i gatti del gruppo «2» vantavano difese immunitarie superiori e sviluppavano meno infezioni. Ma quelli del gruppo «3» vivevano anche più a lungo. Merito della cicoria - assicurano gli scienziati - dotata di proprietà antiossidanti, ma anche fonte preziosa di prebiotici intestinali e dunque in grado di favorire la crescita di batteri intestinali buoni. Positivo anche il ruolo degli acidi grassi, validi antinfiammatori.
Un bel sospiro di sollievo che possono tirare gatti e padroni. Nelle famiglie europee ci sono 310 milioni di animali domestici, quasi uno per abitante. E soltanto in Italia sono almeno 15 milioni di cui 8 milioni di gatti. E allora lunga vita ai gatti!