Tumori: dieta, sport e niente fumo per prevenirli

I tumori si possono prevenire abbracciando stili di vita corretti e sani: ecco cosa consiglia la Lega Italiana per la Lotta al Tumore

I tumori rappresentano un terribile male della contemporaneità. Esistono però dei modi per prevenirli, eliminando i fattori di rischio e abbracciando stili di vita sani.

A dirlo sono gli esperti della Lega italiana per la lotta ai tumori (Lilt), che ha pubblicato sul portale una serie di norme da seguire per ridurre al minimo il rischio di cancro.

Si parte dal cibo. Secondo l'American Institute for Cancer Research, oltre il 30% dei tumori è correlato al cibo. Per questa ragione, è meglio optare per una dieta corretta - la dieta mediterranea è l’ideale perché consta del 15% di proteine, del 60% di carboidrati e del 25% di lipidi. Mangiare sano non è però sufficiente e quindi bisogna stare attenti alle quantità.

L’obesità - che tuttavia non è causata solo dalle quantità di cibo assunto - deve essere contrastato attraverso terapie dedicate e il controllo del peso. Bisogna quindi evitare comunque il junk food, ridurre grassi e zuccheri, aumentare frutta e verdura.

Bene anche l’attività fisica o sportiva: i bambini hanno bisogno di 60 minuti al giorno, gli adulti di almeno 30 di attività fisica moderata. Se non piace l’attività fisica - o non la si può fare - basta prendere i mezzi pubblici per andare al lavoro, scendendo una fermata prima, utilizzare le scale e cercare di fare più passeggiate all’aria aperta.

La partita più importante però la Lilt la gioca contro il fumo, che provoca cancro al polmone, alla bocca e alla vescica. In Italia, il fumo è considerato responsabile del 30% delle morti per cancro.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Gio, 26/09/2019 - 18:34

Purtroppo vedo tantissimi ragazzini di 14 che fumano. Forse non sono veramente a conoscenza dei rischi. Prevenzione a scuola si fa???