Usa, sparatoria in una casa di cura: 8 morti

Strage in una casa di riposo
del North Carolina: otto persone sono morte e almeno altre
quattro sono rimaste ferite. A sparare è stato un uomo di 45 anni, Robert Stewart,
residente nella zona. I motivi del gesto sarebbero ancora ignoti agli investigatori

Washington - Strage in una casa di riposo del North Carolina: otto persone sono morte e almeno altre quattro sono rimaste ferite in una sparatoria avvenuta all’interno di un istituto per anziani a Carthage, in North Carolina. A sparare, secondo quanto riferito dal capo dagli inquirenti, è stato un uomo di 45 anni, Robert Stewart, residente nella zona ma estraneo alla casa di riposo. Il capo della polizia di Carthage, Chris McKenzie, e il procuratore distrettuale Maureen Krueger hanno riferito in una conferenza stampa che lo sparatore è stato ferito e arrestato. L’uomo si trova ora ricoverato in un ospedale della zona, dove è stato sottoposto a intervento chirurgico. Le sue condizioni sarebbero gravi. Tra i feriti figura anche un agente di polizia, che non versa in gravi condizioni. La polizia parla di "almeno quattro feriti".

I motivi della sparatoria Sui motivi del gesto gli investigatori non sono ancora riusciti a fornire alcuna indicazione, né hanno reso noti i nomi delle persone coinvolte nella sparatoria. Si sono limitati a precisare che delle otto vittime, sette sono persone anziane ospiti della casa di riposo, una è un’infermiera. L’episodio è avvenuto all’interno del Pinelake Health and Rehab di Carthage, un istituto per anziani specializzato nell’assistenza e nella cura dell’Alzheimer. Struttura modernissima, 90 posti letto per la cura e l’assistenza dei malati, immersa nel verde del North Carolina in una zona famosa per i suoi campi da golf, appena fuori dall’abitato di Carthage, piccola città di poco più di 1.800 abitanti. Alle dieci del mattino, inspiegabilmente, la strage: Robert Stewart, che da quanto accertato non dovrebbe avere conoscenti ricoverati nell’istituto, è entrato al Pinlake Rehab Center e ha cominciato a sparare. Sei persone sono state colpite a morte, altre due sono morte dopo il successivo ricovero in ospedale e almeno altre quattro sono rimaste ferite. Una di esse è un agente di polizia, successivamente portato in ospedale (ma è già stato dichiarato fuori pericolo). Altre due avrebbero riportato ferite lievi.