Usa, la svolta di Obama: "Riduzione spettacolare dell'arsenale nucleare"

Obama sta
elaborando una nuova strategia nucleare americana. Si tratta di una "riduzione spettacolare" delle armi atomiche in forza agli Usa

Washington - Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama sta elaborando una nuova strategia nucleare americana che prevede una "riduzione spettacolare" delle armi atomiche americane, hanno anticipato oggi funzionari del governo statunitense.

La svolta di Obama Il presidente Obama sta mettendo a punto in questi giorni la Nuclear Posture Review, un documento che ogni nuovo inquilino della Casa Bianca è chiamato ad elaborare per spiegare la strategia nucleare della sua amministrazione. Il presidente Obama intende perseguire una strategia che prevede una "spettacolare" riduzione nel numero di ordigni nucleari dell’arsenale Usa. Nello stesso tempo Obama non intende però rinunciare al diritto degli Stati Uniti al first strike, di avviare cioè un attacco nucleare in caso di emergenza (per esempio in risposta ad un attacco devastante lanciato contro gli Usa da un’altra nazione con armi chimiche o biologiche).

L'incontro con Gates Il presidente Obama ha in programma oggi alla Casa Bianca un incontro col ministro della difesa Robert Gates, che presenterà alcune delle opzioni disponibili come un più ampio sviluppo di armi non nucleari. "Il presidente Obama intende annunciare importanti iniziative americane nel campo della non proliferazione e della sicurezza del materiale nucleare", ha affermato il funzionario del governo Usa. Gli Stati Uniti hanno annunciato ufficialmente un summit sula non proliferazione che si terrà a Washington il 12 e 13 aprile prossimi.