In vacanza con i bimbi fra arrampicate e gelati

C'è chi mette a disposizione una fattoria per fare burro e formaggio o per provare la prima sauna. Si può realizzare il giornalino delle vacanze Poi tornei e avventure...

Finalmente in vacanza. Genitori e bambini insieme, per un tempo «diverso» dal quotidiano. Le statistiche dicono che almeno il 64% delle famiglie italiane trascorre una settimana di svago con i propri figli. Ma non è sempre detto che funzioni, perché quel periodo di condivisione deve centrare l'obiettivo: essere un'oasi di pace e di relax per ricaricare le batterie del corpo e dell'anima. Devono stare bene e divertirsi tanto i bambini quanto i loro genitori e per dare queste garanzie molte strutture si sono organizzate con programmi di animazione per le diverse fasce d'età dei baby ospiti. I genitori li affidano sicuri a personale qualificato e a loro volta possono dedicarsi a quello che più li fa stare meglio, dalle attività sportive a qualche ora in Spa o semplicemente immersi in bagni di sole. E, statene certi, alla fine del soggiorno vi ritroverete con figli sereni, divertiti e con tanti ricordi.

Una delle strutture dove i più piccoli si entusiasmano come se fossero in un immenso lunapark è l'altoatesino Family Hotel Schneeberg (tel. 0472-656232, www.schneeberg.it), in Val Ridanna, a ridosso di Brunico: tanta natura, movimento, gioco, divertimento ed emozione. La noia non esiste. Punto di forza è il parco acquatico Bergi-Land, caratterizzato da veloci scivoli d'acqua, uno scivolo-tunnel a spirale, piscina per i bambini, una per i neonati e poi un angolo avventura con castello, galleria scavata nella roccia e casette dei nani. Dai 3 anni in su i bimbi sono seguiti quotidianamente e impegnati in diverse attività all'aperto e al chiuso. Per esempio, potranno scrivere un giornalino delle vacanze, realizzare da soli cartoline da inviare agli amici, arrampicarsi sulla parete attrezzata, partecipare ad un babyrally o a un torneo di minigolf. Per i genitori che sanno scegliere il periodo giusto c'è una bella notizia in più: a fronte di una permanenza di almeno 4 notti in pensione completa, il figlio fino a 10 anni soggiorna gratis. Non male. Preferite il mare? Andate a colpo sicuro in quello del Salento, dove al Vivosa Apulia Resort (via Vicinale Fontanelle, Marina di Ugento, tel. 0833-1720049, www.vivosaresort.com) potrete far vivere ai vostri figli l'esperienza di un campo scout per imparare ad osservare il mondo con l'occhio attento del piccolo esploratore, attraverso attività avventurose ma sempre finalizzate all'osservazione e al rispetto per la natura. Un mondo adult free, dove tutto, ma proprio tutto è a misura di bambino: orari e arredamento, con pedane di accesso al bancone bar, buffet, bagni, così che possano servirsi od usufruirne anche da soli. Il premio al loro essere bravi? Un carretto di gelati artigianali a loro disposizione in tutte le ore del giorno. Quando si dice prenderli per la gola.... Ancora in Alto Adige, c'è una struttura che fa diventare grandi i piccoli e tornare bambini gli adulti. L'Hotel Sonnwies (via Ronco 20, Luson, tel. 0472-413533, www.sonnwies.com) è incastonato nello spettacolo delle Dolomiti, lontano dal traffico. L'area giochi interna ha 1.000 mq a disposizione, è dotata anche di un teatro, un cinema, una sala da gioco, una parete da arrampicata con un innovativo sistema di sicurezza per non correre alcun rischio. E poi la Giostra Softplay per i bambini dai 3 anni e persino un'area per gattonare destinata ai più piccini. Ma quello che più incanta i bimbi sono il maso contadino (dove possono aiutare a fare burro e formaggio) e la fattoria biologica con oltre 30 animali domestici e i pony da cavalcare. E poi qui i piccoli possono testare la loro prima sauna: soft e sbarazzina e con uno schermo cinematografico per non annoiarsi. Un gran bel villaggio nel livornese in riva al mare selvaggio della Toscana. L'Hotel Club La buca del gatto (via dell'Astronomia n.1, Cecina Mare, tel. 0586-629076, www.labucadelgatto.com) dà il benvenuto ai bambini di ogni età. Per loro un'ampia gamma di impianti sportivi, compresi un campo da calcio in erba naturale e persino una pista di pattinaggio: tornei, ma anche corsi per avvicinarsi alle varie discipline, apprendendo lo spirito di squadra ma anche il corretto senso della sfida. La novità di quest'anno è un parco natura di circa 3.000 mq, dove ogni giorno c'è qualcosa di nuovo da fare e provare, immersi nella riserva biogenetica del Tombolo che si estende per 15 km. Qui c'è anche la spiaggia privata, dove fioriscono il giglio, il papavero di mare e il ginepro: è concesso disporre solo ombrelloni e sdraio in legno (il metallo è bandito) e non è possibile fornire altri servizi oltre a quelli messi a disposizione dalla natura. Energia vitale allo stato puro.