Vacciniamoci contro i pregiudizi antiscientifici

Così il pensiero irrazionale ostacola il progresso scientifico, danneggia l'ambiente e minaccia le nostre vite

C'è qualcosa che lega la pubblicità dei biscotti alla cattiva moda degli italiani a non vaccinarsi. In questi mesi va per la maggiore l'idea che l'olio di palma, contenuto nella preparazione di molti biscotti, creme e merendine, faccia male. Alcune grandi case sono state talmente colpite da questa ondata irrazionale che ne hanno fatto uno strumento di marketing e si sono messe a pubblicizzare i propri prodotti con il nuovo marchietto: olio di palma free. Come se fosse un veleno. Anzi avvalorando la tesi, tutt'altro che provata, che faccia male. Esso, per la comunità scientifica, non ha alcuno dei difetti che gli attribuiscono. Sono cinquemila anni che si usa. Le sue proprietà sono ottime: non ha odori, ha una vita superiore ad altri grassi e costa meno. La sua produzione è ormai certificata, il consumo del suolo è inferiore a qualsiasi altra coltivazione succedanea e con un grado di utilizzo di pesticidi molto inferiore. A ciò si aggiunga che non ha alcun effetto nocivo sulla salute dei bambini. Negli anni '80 il movimento contro l'olio di palma iniziò negli States, alimentato dai produttori di olii locali. Ma la battaglia fallì davanti alle evidenze scientifiche e oggi il suo utilizzo è cresciuto proprio per le sue proprietà. La cosa si è spostata in Francia, più recentemente. Anche in questo caso il motore è stata la lobby dei produttori di grassi alternativi particolarmente forte in Francia: meglio mettere nei biscotti burro o olio di colza. I produttori francesi coltivano i propri interessi economici: sono assenti nella produzione di olio di palma. Ma anche lì sta fallendo.

In Italia, dove non si produce la palma ma dove non siamo neanche forti sui grassi alternativi (pensate un po': importiamo anche l'olio extravergine di olive), la campagna si basa, come troppo spesso avviene, solo su un pregiudizio antiscientifico. È lo stesso meccanismo micidiale e preistorico per il quale molte, troppe, famiglie italiane sono contrarie alla vaccinazione considerandola legata all'insorgere di altre patologie.

Un libro di un giornalista del New Yorker, Michael Specter, ci fornisce una risposta che varrebbe la pena leggere: Negazionismo. Sottotitolo: «Come il pensiero irrazionale ostacola il progresso scientifico, danneggia l'ambiente e minaccia le nostre vite». Specter scrive: «Se ci sentiamo raffreddati prendiamo l'Echinacea, la quale è stato clinicamente provato che fa nulla; ci preoccupiamo di morire in un incidente aereo, ma non abbiamo alcuna preoccupazione ad entrare in auto, o ad andare in bicicletta senza casco. Un gran numero di genitori rifiutano di vaccinare i propri figli; altri si oppongono a prodotti geneticamente modificati». Tutti pregiudizi antiscientifici molto pericolosi. E poi però crediamo all'autore del recente documentario Waxxed, contro i vaccini, fatto da un ex medico, Andrew Wakefield, di cui proprio Specter nel suo seguitissimo blog racconta la storia con un fumetto che tutti dovrebbero leggere. «Molte erbe hanno grandi effetti medicinali - conclude in modo lapalissiano Specter - e quando ciò avviene divengono medicine, non cure alternative».

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 09/10/2016 - 09:33

Ma non c'è NESSUN PREGIUDIZIO contro la scienza. Anzi. Tutt'altro. Il pregiudizio, anzi... DECENNI DI INCHIESTE, prove, argomenti hanno dimostrato che ormai la ricerca "scientifica" non ha nulla della oggettività che deve avere bensì è AL SOLDO delle case farmaceutiche. E' quindi INTRINSECAMENTE PARZIALE, CORROTTA.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 09/10/2016 - 09:35

Caro sig. Porro, quando come accade oggi in occidente, la "ricerca scientifica" è a libro paga delle multinazionali è chiaro che la sua imparzialità e oggettività sono COMPROMESSE. Vogliamo citare il caso di Monsanto che ha imposto al mondo la commercializzazione di RoundUp CANCEROGENO PROVATO sulla base di una "ricerca" a suo libro paga ? Eppure decine di università di mezzo mondo hanno provato che è CANCEROGENO. Informatevi...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 09/10/2016 - 09:37

Io mi fido di una ricerca scientifica imparziale nelle mani degli Stati. Non al soldo di Big Pharma. Grazie.

paolonardi

Dom, 09/10/2016 - 10:04

@Auspnio; scrivi una valanga di cavolate imparate a pappagallo dagli ecologisti da strapazzo senza alcuna cultura scientifica. Peccato che sono in pensione altrimenti ti farei toccare con mano una realta' opposta a quella che descrivi ma con una mente come la tua non servirebbe.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Dom, 09/10/2016 - 10:09

Non è possibile vaccinarsi perché non saprai mai da che parte è la Verità....

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Dom, 09/10/2016 - 10:13

...e poi come fai a fidarti di un ministro della Salute, che si chiama Lorenzin, che non e neppure un medico, non ha la laurea ma solo un diploma, per di piu neppure scientifico...

linoalo1

Dom, 09/10/2016 - 10:31

Tutto ciò a dimostrare quanto l'Ignoranza sia molto diffusa!!Sicuramente molto più del Rafreddore!!!!Vi ricordate,negli anni '70,la Campagna contro l'Olio Di Colza????Oggi,qualcuno crede che l'Olio di Colza,sia sparito??L'Olio di Palma,farà la stessa fine!!!Nessuno dei due è velenoso!!Quindi,perchè non utilizzarlo,visto il costo e l'Emergenza Alimentare Mondiale??

gnamen

Dom, 09/10/2016 - 10:40

Dot. Porro. Io so che Lei è una seria persona. Ma non tutte le persone serie hanno il dono di essere esaurientemente informate. La scienza medica è una scienza inesatta per definizione. Che DEVE evolversi per forza. Quando gli interessi economici prevalgono su quello medico-scientifico, allora diventa commercio e menzogna. .null'altro. Al momento questi interessi stanno prevalendo. Io ho assistito alla morte di mio nipote, di 15 mesi, sotto i miei occhi. Ammalatosi per sindrome emifagocitica indotta da reazione avversa al vaccino "esavalente più uno"....Io mii baso su esperienza empirica diretta. Come amche la scienza medica DOVREBBE imporre. Un bimbo sanissimo che guarda caso proprio dopo il vaccino si ammala con eeazione reazione autoimmune. Sono numerosissimi i casi di reazioni avverse ai vaccini. Si informi e scoprirà un universo nuovo. E viene tenuto sapientemente nascosto. ....dai interessi economici

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 09/10/2016 - 10:44

non si puo prendere per oro colato tutto quello che le fonti "ufficiali" ti propinano..caro Porro chi "certifica" "cosa"..non sono fonti "ufficiali" anche i cd "europeisti"? o i politici di stato e di governo? o la stampa asservita? o la finanza criminale mondialista? creano benessere? vogliono il nostro bene? lei pensa che anche le fonti "ufficiali" medico/scentifiche/ farmaceutiche vogliano il nostro bene? non siano associazioni a scopp di lucro?

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Dom, 09/10/2016 - 10:47

Egregio Dott. Porro: lei ha perfettamente ragione, ma i "clic" di certa creduloni sono importanti economicamente per gli organi di informazione, creduloni che come vede dai commenti sono numerosi e da coccolare. Nella stessa testata dove scrive lei ci sono ben due blog per quella determinata audience: uno politico e pure interessante nella sua visione alternativa, ma che da la stura nei commenti a una sfilza di complottismi deliranti; e un altro blog che è decisamente antivaccinazioni...

Lucaferro

Dom, 09/10/2016 - 10:54

@Legio_10 Il titolo di studio ( nobilissimo il dipllma davanti a laureati più ignoranti delle bestie) non esclude che il Ministro, che NON deve essere un tecnico omologo al dicastero che ricopre, faccia benissimo il suo lavoro. Pertanto son prive di alcun contenuto le sue affermazioni che...denotano tutt'altro. Si astenga da commenti che la ridicolizzano e fanno perdere il tempo nel leggerli.

Esculoapio

Dom, 09/10/2016 - 11:04

caro Ausonio, la speculazione e' sempre esistita, ma la verita' scientifica trionfa sempre: il VAIOLO e' stato sconfitto, la poliomelite, la difterite, il tetano e tante altre malattie sono quasi scomparse, pertanto non dica stronzate

Arch_Stanton

Dom, 09/10/2016 - 11:12

Ottimo articolo, Porro for President.

Tobi

Dom, 09/10/2016 - 11:35

ecco un altro pennivendolo che vuole dirci cosa è scientifico e cosa no. A quanto pare la "scienza" è diventata monopolio del miglior offerente e chi ritiene che la scienza sia falsata da interessi commerciali viene tacciato come ignorante o complottista. E' da tempo che i ricchi padroni della "scienza" falsata e svenduta al commercio usano questa vile strategia.

Ritratto di Andrea B.

Anonimo (non verificato)

Tobi

Dom, 09/10/2016 - 11:47

Dott. Porro, ma lei si è informato oppure scrive per sentito dire? E che c'entra paragonare la questione dei vaccini con l'olio di palma? (tra l'altro anche quest'ultima affrontata molto superficialmente da lei) Della serie siccome A non va bene, quindi neanche B (che c'entra nulla con A) va bene. Ma che razza di ragionamenti sono questi? Ma quanto vi pagano? Mi viene davvero da augurarle benvenuto nell'esercito dei mercenari della scienza prezzolata.

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Dom, 09/10/2016 - 11:49

Articoletto che potrebbe essere stato scritto in prima superiore da uno sbarbatello alle prime armi con temi seri. Il consiglio è di informarsi meglio.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 09/10/2016 - 12:02

#paolonardi - 10:04 Fatica sprecata, la Tua. E' un po' come confrontarsi con gli estatici adoratori dell'omeopatia.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 09/10/2016 - 12:52

Io penso che sui vaccini ogniuno dovrebbe scegliere in piena libertà dopo una corretta informazione. E' innegabile che intorno ai "vaccini" ci siano interessi economici enormi. Ho sentito nei giorni scorsi che a causa della mancata vaccinazione ci sarebbero stati migliaia di morti, detta così fa impressione. Io vorrei conoscere, tanto per correttezza d'informazione, anche il numero dei decessi di coloro che pur vaccinati non hanno superato le complicanze per cui si erano vaccinati.

Una-mattina-mi-...

Dom, 09/10/2016 - 13:27

SECONDO ME FINO A CHE SU DI UNA COSA NON SI OTTIENE LA CERTEZZA AL 100%, OTTENUTA CONFRONTANDO PIU' STUDI, NON CORRELATI ED INDIPENDENTI, BISOGNA ANCHE FARE MOLTA ATTENZIONE AL PREGIUDIZIO SCIENTIFICO.

Ritratto di Svevus

Svevus

Dom, 09/10/2016 - 13:35

Credo che l' articolo venga inficiato dal punto di vista della logica e quindi dell' analisi scientifica per due gravi fallacie informali : ignoratio elenchi & plurium interrogationum.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 09/10/2016 - 13:41

paolonardi - lei più che dire che io "scrivo cavolate" non ha portato 1 argomento, non 1.

Tobi

Dom, 09/10/2016 - 13:43

per Flex (3): c'è anche questo: “I vaccini? Sono tutti approvati senza studi adeguati” - http://blog.ilgiornale.it/locati/2016/07/25/i-vaccini-sono-tutti-approvati-senza-studi/?repeat=w3tc

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 09/10/2016 - 13:45

Esculoapio - i tempi del vaiolo sono molto lontani... allora i medici erano MEDICI veri... curavano in base al giuramento di Esculapio... e non secondo la provvigione che gli davano le multinazionali... oggi abbiamo medici corrotti che fanno congressi "scientifici" spesati da Big Pharma alle Seychelles....

Tobi

Dom, 09/10/2016 - 13:45

La rete di informazione indipendente americana VeteransToday riporta una relazione tra la Sindrome della Guerra del Golfo e somministrazioni di vaccini (non testati) alle truppe militari: Gulf War Syndrome: Documents Prove UK and US Military Personnel were Injected with Untested Vaccines - http://www.veteranstoday.com/2016/10/07/gulf-war-syndrome-documents-prove-uk-and-us-military-personnel-were-injected-with-untested-vaccines/

marzioriccio

Dom, 09/10/2016 - 14:28

E il vaccino antinfluenzale che con i primi giorni di freddo comincerà ad essere propagandato dai tg di regime? Sarà più utile a chi lo vende o a chi lo assume?

paolonardi

Dom, 09/10/2016 - 14:50

@Ausonio: e' impossibile confutare le insensate credenze sulle multinazionali. Per quanto mi riguarda sono stato un docente universitario con un cenrinaio di pubblicazioni scientifiche da cui non ho ricavato un soldo che confutavano o approvavano alcune terapie; un filone importante era sugli anestetici locali, un altro sulla biochimica della rigenerazione ossea che sono stato invitato a proseguire e sugli esiti a distanza della chirurgia ricostruttiva di malformazioni facciali. sono sicuro di aver perso tempo perche' contro l'immotivata avversione contro la scienza non esiste antidoto. Tutte le pubblicazioni me le sono pagate di tasca mia perche' lo stato non finanzia praticamente nulla e non a caso il nostro paese e' in coda fra quelli industrializzati e i giovani se ne vanno da altre parti: America ed Inghilterra in primis.

eras

Dom, 09/10/2016 - 15:00

E' liberista Porro... articolo di parteee

fisis

Dom, 09/10/2016 - 15:20

Il paradosso dell'uomo moderno consiste nel fatto che egli è immerso completamente nella ricaduta scientifica e tecnologica: si pensi solo all'utilizzo del computer e internet, o anche solo dei telefonini, di cui nessuno farebbe a meno, o dei medicinali (chi si terrebbe una terribile emicrania o un forte mal di denti, senza ricorrere a un farmaco?). Nonostante ciò, molti manifestano sfiducia e sospetto nei confronti della scienza e tecnologia, senza le quali l'uomo avrebbe una vita media di 30 anni o poco più. Un paradosso da indagare con gli strumenti della psicologia.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Dom, 09/10/2016 - 15:34

@lucaferro scommetto che preferisci farti curare da uno stregone della savana piuttosto che da un medico del S.Raffaele... La prossima volta che stai male cerca di essere coerente con te stesso e va' in Africa a farti curare dagli stregoni.

Ritratto di GMTubini

GMTubini

Dom, 09/10/2016 - 15:46

I vaccini sono sicuri ve possino cecavve? No problem, o sì tanto istruita gente! Io faccio vaccinare il pargolo e VOI mi firmate un foglietto in cui VOI vi assumete la responsabilità civile e penale di quello che gli può succedere... Come dite, non firmate? Eh beh, allora se permettete le chiacchiere le porta via il vento...

Ritratto di arasc

arasc

Gio, 27/10/2016 - 13:45

il buon Nicola Porro reputa irrazionale il verdetto dell'EFSA dello scorso maggio, verdetto che definisce l'olio di palma raffinato pericoloso per la salute dei consumatori, in quanto contenente 3 sostanze cancerogene ed, in quanto tali, non hanno un limite soglia, al di sotto del quale, poterlo considerare innocuo o tollerabile. per quanto riguarda i vaccini, pur ammettendo l'enorme importanza storica che essi hanno avuto e continuano ad avere, trovo preoccupanti gli enormi interessi economici che attorno ad essi spesso gravitano.