Valls all'Ue: "Per difenderci non rispettiamo il deficit"

Il governo francese: "Sforeremo il tetto, ma dobbiamo rafforzare la nostra sicurezza"

"La Francia oltrepasserà i vincoli sul deficit stabiliti dai Trattati europei". A pochi giorni dagli attentati di Parigi, la Francia sfida l'Unione europea sostenendo che difendersi è più importante del rispetto delle regole imposte da Bruxelles.

"Abbiamo la necessità di rafforzare la sicurezza a causa degli attentati del 13 novembre", ha detto il premier francese Manuel Valls, "La Commissione Ue deve capire che la lotta contro l'Isis riguarda la Francia ma anche l'Europa. Gli impegni sul deficit di bilancio presi con l'Ue non saranno rispettati perché il governo ha dovuto modificare i piani di bilancio per assumere migliaia di poliziotti e gendarmi".

Parigi è al momento sotto procedura per deficit eccessivo e deve rispettare gli obiettivi di consolidamento fiscale fissati dall'Europa, obiettivi che, avverte oggi la Commissione, la Francia rischia di mancare. Stessa sorte potrebbe capitare all'Italia, che in questi giorni ha annunciato un rafforzamento del sistema di difesa con 120 milioni di euro in più a bilancio.

Commenti
Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Mar, 17/11/2015 - 14:06

Valls all'Ue: "Per difenderci non rispettiamo il deficit" NON C'ERA NEMMENO BISOGNO DI DIRLO ... Polemiche o non polemiche - VIVA LA FRANCIA.

gattogrigio

Mar, 17/11/2015 - 14:12

Non è una cattiva notizia. Chissà che non aiuti Bruxelles a mettere i piedi per terra anche su altri aspetti. Vedremo.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 17/11/2015 - 14:41

Si vede che non sono italiani. Veri nazionalisti. Noi invece abbiamo renzi, alf-ano, gentilono, pinotto ecc., tutti patrioti statisti.

Libero1

Mar, 17/11/2015 - 14:55

Ora la francia chiede aiuto a chi.Non mi dite alla banda renzotto. Ma questo terrorismo in nord africa non lo hanno creato loro, gli inglesi e gli americani nel 2011.Ora ci tocca pagare la loro scellerata decisione.

Fjr

Mar, 17/11/2015 - 15:12

non si può' combattere la troika e l'Isis allo stesso tempo,uno alla volta per favore.

vince50_19

Mar, 17/11/2015 - 15:36

Ok, in concreto in cosa consisterà l'aiuto dato dal nostro governo in base al dettame Ue? La fornitura di tutto quel che riguarda le onoranze funebri ai caduti? Intanto Renzinho ritiri i contingenti dal Libano e dall'Afghanistan. Quest'esigenza, spiegala al tuo totem abbronzato d'oltre atlantico, è PRIORITARIA e ci interessa da vicino, ca@@o! Hai le palle per farlo? Anche far sorvegliare i nostri confini e impedire questa ignominiosa invasione che continua senza se e senza ma? Il Fvg è quasi completamente saturato, oltretutto! occhio che, avanti così, il far west esploderà quanto prima in Italia. Dopo ve ne chiederemo conto e di persona. Se non sei capace passa il "testimone" e sparisci.

evuggio

Mar, 17/11/2015 - 15:40

Bisogna ammettere che una cosa gli arabi ce l'hanno insegnata bene: la capacità di sbeffeggio che nel nostro meridione si dice avere la faccia di c...o. Detto questo speriamo in bene che i manipolatori dell'Europa mettano la "testa a posto" e si ispirino ad una grande frase del Generale De Gaulle: d'abord la politique, l'intendance suivra!

ectario

Mar, 17/11/2015 - 16:09

Perfettamente d'accordo e giusto. Ma i 4 miliardi all'anno che spendiamo - grazie ai mentecatti al governo - per fermare da noi e da soli i clandestini? sono quasi lo 0,4% di PIL, o forse vale solo per Francia e Germania dire, fare e disfare, creare casini, imporre, fare sorrisini ed alzare il ditino? Temo proprio di SI!!! con questa nullità di P.d.C. che ci ritroviamo.

giorgiandr

Mar, 17/11/2015 - 16:12

Se l'Europa fosse una istituzione degna, dovrebbe essere lei stessa a dire ai vari stati di lasciare perdere per ora quelle ca...te delle regole sul deficit.

Ritratto di padania

padania

Mar, 17/11/2015 - 16:43

La Francia non è in guerra da venerdì sera, la Francia è da sempre in guerra, con le sue guerre neocoloniali assieme agli USA ed alla GB, sono guerre che sono sempre servite per depredare il petrolio massacrando e saccheggiado le risorse naturali dei paesi POVERI

smoker

Mar, 17/11/2015 - 17:20

Ora perquisizioni , arresti , espulsioni , in Francia , Belgio , Germania e perfino Italia.Farle sempre queste cose e non solo dopo gli attentati?Mi pare che tutti abbiano dormito e , pericolosamente , sottovalutato , anche dopo la sparatoria di Charlie. Per non parlare poi , dell'autentica indecenza dei 2.000 euro mensili al mullah di Merano.Quanti altri ?

smoker

Mar, 17/11/2015 - 17:28

Padania : depredare il petrolio? Forse ce lo regalavano oppure l'abbiamo sempre pagato caro e salato? Qualcuno le regalava forse la benzina? A qualcuno dovranno pur venderlo il petrolio o forse crede che la Cina , ad es , sia un cliente migliore?Non è colpa nostra se i soldi finiscono nelle tasche degli emiri e comunque in Arabia , Kuwait ed altri Paesi produttori di petrolio di poveri non ce ne sono .

fabrizio de Paoli

Mar, 17/11/2015 - 17:35

Per gli statalisti comunisti qualsiasi occasione è buona per fare altro debito. Tanto mica pagano loro...

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 17/11/2015 - 18:24

Spiace fare certe distinzioni in un momento simile. Ma questi cari francesi mi ricordano tanto la Fiat dell'avv. Agnelli. Quando era in deficit chiedeva aiuto al governo italiano che volente o nolente pagava, quando invece c'erano utili, quelli erano tutti dell'avv. Agnelli e dei suoi soci. Chissà perché gli italiani sono sempre dalla parte sbagliata.

Libero1

Mar, 17/11/2015 - 18:56

Non capisco come mai il furbacchiotto hollande'circa un mese fa' frecandose di cosa pensassero gli altri leccapiedi europei ordino' agli aerei francesi di bombardare i tagliagola(per modo di dire) senza preoccuparsi di quanti innocenti civili siriani sarebbero morti,ora dopo quanto successo a parigi chiede aiuto all'Ue.

Furgo76

Mar, 17/11/2015 - 19:22

e noi sforiamo il deficit perche siamo stati invasi! Ora Germania paga per la tua austeriti del menga!