La vedova di David Rossi: "Non si è ucciso, voleva parlare coi pm"

Dopo la riapertura dell'inchiesta sulla morte dell'ex responsabile comunicazione di Mps, morto il 6 marzo 2013, la vedova insiste su un punto: "Mio marito non si è ucciso"

David Rossi, morto il 6 marzo 2013

Dopo la riapertura delle indagini da parte della procura, si torna a parlare della morte di David Rossi, il responsabile della comunicazione di Banca Mps deceduto il 6 marzo 2013 dopo essere caduto dalla finestra del suo ufficio. Si è sempre parlato di suicidio, anche se alcune stranezze si sono notate sin dall'inizio.

La famiglia è favorevole alla riesumazione della salma, nel caso in cui gli inquirenti volessero disporla. Intanto Luca Goracci, legale della famiglia, ha fatto intendere che la fine di Rossi potrebbe essere legata "a quanto l’uomo aveva intenzione di raccontare alla procura, cosa che emerge già in parte in alcune email pubblicate tempo fa e di cui può aver parlato anche con altri. Non sappiamo se Rossi sapesse o non sapesse certe cose ma questa è un’ipotesi", ha detto il legale, il quale ha aggiunto tuttavia "che ci potrebbe essere anche altro". La maggiore novità giudiziaria - spiega l’avvocato Goracci - è rappresentata innanzitutto dalla perizia grafologica, condotta dal professor Giuseppe Sofia, dapprima su copia dei biglietti manoscritti lasciati da Rossi poi sugli originali, anche con una serie di strumentazioni: lo studio evidenzia, per l’esperto, che la scrittura è avvenuta sotto una evidente costrizione fisica e psichica".

Il professor Gian Aristide Norelli, ordinario di medicina legale all’Università di Firenze, nominato ad indagini già effettuate, ha parlato di "lesioni che ben difficilmente possono trovare come unica motivazione una caduta: sono state trovate infatti ampie aree violacee in molte parti del corpo, una ferita sul cuoio capelluto che farebbe pensare che la vittima sia stata colpita, una frattura sul cranio, lesioni superficiali sugli avambracci "che difficilmente sono inferte a scopo suicidario" e fratture costali. "Non ci sono motivazioni sufficienti a poter accantonare l’ipotesi che non sia stato un suicidio", ha concluso il professore. L’ipotesi dell’avvocato e della famiglia è che l’ex giornalista sia stato colpito "con un corpo contundente", e quindi, stordito, sia stato
catapultato nel vuoto.

La vedova Rossi

Antonella Tognazzi, vedova del giornalista, non ha mai creduto al suicidio del marito. "Il medico legale - dice in un'intervista all'Huffington Post - ha riscontrato lesioni che non hanno niente a che vedere con la caduta. Lo hanno spinto, almeno in due, anche se non posso sapere quante persone ci fossero in quella stanza. Ora voglio conoscere il nome degli assassini di mio marito". Non sa il motivo che avrebbe spinto qualcuno a eliminare suo marito. Si limita a ricordare che Rossi "voleva andare dai giudici per sapere che cosa cercassero, che cosa volessero da lui. Questo pensiero lo tormentava, ne parlavamo spesso".

C'è un altro particolare interessante, che emerge dal racconto della vedova. Nel biglietto di addio una frase tipo "Toni amore mio ti chiedo scusa”, precisa la donna, "non facevano parte del nostro vocabolario quotidiano. Lui sapeva che non mi piace il diminutivo Toni e mi chiamava Antonella, a differenza di tutti gli altri. Non ci chiamavamo mai amore perché non era quello il nostro stile. E David non era un tipo che chiedesse scusa. Messe in fila una dietro l’altra in quel contesto queste espressioni potevano avere solo un senso: farmi capire che chi stava scrivendo non era lui, che in quel momento qualcuno lo stava forzando. Solo io avrei potuto afferrare quell’sos in codice, lo ha fatto apposta, mi ha aperto gli occhi".

Commenti

beep

Mer, 18/11/2015 - 15:49

quando apriremo gli occhi su tutti i misfatti della dittatura di sinistra in Italia

Ritratto di ITALIASETTIMANALE

ITALIASETTIMANALE

Mer, 18/11/2015 - 15:52

se in italia ci fosse una magistratura onesta e corretta molti politici alla d'alema sarebbero sotto inchiesta ma al mps troppa gente di sinistra e famigli di magistrati nei posti che contano i miliardi sono spariti e non si fanno inddagini i risparmiatori hanno perso miliardi ma tutto è riomasto come era e renzi non ha certo intenzione di smuovere le acque deve dare la iuto al padre della boschi e all'amico verdini non vi aspettate verità ne giustiziaa e voi cosidetti di centro destra escluso qualche articoletto cosa fate in parlamento? con tutti i mezzi di informazione del nano dovreste mettere a ferro e fuoco le schifezze della sinistra italiana ma a voi sta bene così questa è la verità che vi sta facendo scomparire e spinge quei poche che ancora andranno a votare a votare 5 stelle

27Adriano

Mer, 18/11/2015 - 16:38

E' stato ..."suicidato" dalla sinistra.

linoalo1

Mer, 18/11/2015 - 16:45

Se fosse vero,allora si che sarebbe grave!!!!A proposito!!!!Come mai,il caso MPS,dopo tanto clamore iniziale perché sembravano coinvolti Grossi Nomi di Sinistrati,è stato così platealmente Insabbiato???

roberto bruni

Mer, 18/11/2015 - 17:36

Non vi ricorda tanto Roberto Calvi???

Aries 62

Mer, 18/11/2015 - 18:04

Questa e'la magistratura che abbiamo in Italia,sul modello Corea del Nord.Quando c'e' di mezzo la sinistra vige l'imperativo INSABBIARE,quando c'e' di mezzo la destra si tende a cercare il pelo nell'uovo o a fabbricare prove.

mifra77

Mer, 18/11/2015 - 18:40

E Mario Monti come premio gli regalò quattro miliardi illegalmente sottratti ai pensionati ed all'IMU

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 18/11/2015 - 19:23

io la credo subito! fin dal primo minuto, io non ho mai voluto credere alla versione del suicidio! troppo comodo scaricare le colpe sugli altri :-) dov'era il PD quando lui fu ucciso? :-) a proposito, lo sapete che la sinistra uccide? i trans di marrazzo... improvvisamente morti! e le stragi degli anni di piombo? colpa della sinistra! e il suicidio di gardini? sinistra! i morti di tangentopoli? sinistra! e avanti cosi, votate per il PD, il partito che ti ammazza!

gisto

Mer, 18/11/2015 - 19:52

La vedova chieda anche a Napolitano,che si affrettò a sollecitare un silenzio stampa per lasciare indisturbati i magistrati nell'inchiesta.E così fu.Un silenzio assordante.Erano poi solo 4 miliardi e un lorocidio.Così pagammo i 4 miliardi di deficit,oggi paghiamo i conti in rosso del ex PC,il salvataggio pardon il fallimento dell'Unità,i soldi dati a Sorgenia Debenedetti,ecc.

ziobeppe1951

Mer, 18/11/2015 - 20:36

Cara signora Antonella, l'ormai prossimo governo di destra Le renderà giustizia, avrà tutti i nomi di quei delinquenti PiDioti komunisti

Ritratto di nordest

nordest

Ven, 17/06/2016 - 16:08

Sapendo da quale parte i pM tifano avrebbe parlato per niente: non sarebbe stato ascoltato.

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Ven, 17/06/2016 - 23:01

Solo in Italia! A me sembrava avendo ascoltato le cronache del fatto dalle prime ore dopo l'accaduto che fosse lampante che gli avessero chiuso la bocca prima che si recasse dai pm a testimoniare. Così si perdono prove preziose per inchiodare gli assassini (e i mandanti) che si saranno dileguati