Tra le vele d’epoca anche le spider

Sarà il ministro dello sviluppo economico Claudio Scajola domani allo ore 17 sulla banchina di calata Anselmi a Porto Maurizio a tagliare il nastro della quindicesima edizione del Raduno di Vele d'epoca di Imperia. Per oggi è previsto l'arrivo nella baia imperiese di un «ospite» d'eccezione, il veliero «La Signora del Vento», un tre alberi che può vantare una superficie velica di oltre tremila metri quadrati. Costruito in Polonia nel 1962 per circa trent'anni ha solcato i mari del Nord e a partire dagli anni Novanta è stato impiegato come nave scuola nei mari di tutto il mondo. La Signora del Vento, nave lunga 85 metri e larga 10, con una stazza lorda di 950 tonnellate e dotata di 28 cabine in interno, approda per la prima volta al Raduno imperiese e verrà ormeggiata alla radice del molo lungo di Porto Maurizio. Molto caratteristica è la sua polena, una vera e propria opera d'arte realizzata dagli artisti artisti Birgit e Claus Hartmann.
La seconda sorpresa del Raduno 2008 è la presenza del Morgan Club. Infatti una rappresentanza del prestigioso Club arriverà in Calata Anselmi per dare il via al Raduno. Il programma, che vede radunate queste splendide vetture costruite interamente a mano con grande meticolosità, prevede la partenza da Milano alla ore 9,30 dalla Borghi Automobili, sosta a Mondovì per il pranzo e arrivo percorrendo l'alta via dei Fiori, in Calata Anselmi. La Morgan è in assoluto la più vecchia automobile in produzione. Non ha ceduto all'incalzare delle mode, ma ha sempre tenuto fede alla propria tradizione di vettura classica ed elegante. Dal 1936 ad oggi l'ambitissima spider ha subito un continuo processo di evoluzione e di affinamento senza però mai variare sostanzialmente le caratteristiche del progetto iniziale. Da ricordare, infine, che in concomitanza al Raduno di Vele d'Epoca il Comune di Imperia apre temporaneamente (ed eccezionalmente) le porte del complesso del nuovo Museo Navale per presentare la struttura interamente risanata e ristrutturata. La Galleria che si apre su via Scarincio sarà accessibile, infatti, da domani a domenica dalle 21 a mezzanotte.