In veneto il campanile di cioccolato più alto del mondo

Serviranno 8mila chili di puro cacao per la scultura di cioccolato più alta del mondo che sarà realizzata nell'ambito di Cioccolando 2010 ad Auronzo di Cadore

Serviranno 8mila chili di puro cacao per la scultura di cioccolato più alta del mondo che sarà realizzata nell'ambito di Cioccolando 2010 ad Auronzo di Cadore, in provincia di Belluno dal 5 al 7 marzo prossimi. Il record da guinnes dei primati sarà raggiunto dalla fedele riproduzione del campanile di San Marco a Venezia. A realizzarlo sarà il cioccolatiere delle dolomiti, Mirco Della Vecchia, che tenterà di battere il record della più alta costruzione di cioccolato mai realizzata, detenuto da un belga. Il puro cioccolato 'Calcetà proverrà dall'omonima cittadina dell'Ecuador che produce l'originale cacao National arriba, uno dei migliori cioccolati al mondo. «Scegliere non è stato affatto difficile - ha detto della Vecchia - perché gli altri cacao erano tutti di qualità molto inferiore. Conosco personalmente chi lo produce e so che il prezzo che pagheremo è un prezzo giusto che da un equo riconoscimento allo sforzo produttivo dei piccoli produttori di cacao del sud America». L'enorme massa di cacao sarà lavorata in una speciale autobotte per prodotti alimentari che porterà il cioccolato così lavorato e liquefatto ad Auronzo di Cadore, il 16 febbraio. Qui sarà già pronto uno speciale stampo alto 8 metri con una base quadrata di 1,20 metri. Il cioccolato sarà quindi colato dall'autobotte nello stampo e lasciato riposare per alcuni giorni perché si solidifichi in un unico enorme blocco. Una volta solidificato, verrà smontato lo stampo e sarà il momento di modellare il grande blocco. Della Vecchia, insieme al gruppo 'Officine informali di Bellunò, comincerà a scolpire il cioccolato fino a farlo diventare una copia esatta del famoso campanile di San Marco a Venezia. L'opera finita sarà inaugurata durante la manifestazione Cioccolando 2010.