Verso la fine dell’estate. Ma settembre ha «battuto» luglio

Sembra davvero che la fine dell’estate sia arrivata. Oggi, e ancor più domani, dovrebbero abbassarsi le temperature pur tornando il sole già nel fine settimana.
Quest'anno, come non mai, è accaduto comunque che la media della temperatura di luglio sia stata di 23,1°, quella di agosto di 25,7°, e fin qui tutto è filato secondo la norma poiché la temperatura media storica degli ultimi sessant'anni vuole agosto lievemente più caldo di luglio. Ma quella di settembre, che la media storica fissa a 18° fino al 2000 e a 21° nell'ultimo decennio, è schizzata a 24,6°, con temperature massime che sono arrivate per ben quattro volte (il 2, l'11, 12, 13 del mese) a 30°, e un giorno (il 3) a 32°.
Con questi dati è evidente che questo settembre occupa il primo posto nella graduatoria del caldo (dal 1951 al 2011) seguito dal 1961 con i suoi 23,3° e dal 2009 con 23,1°. A proposito del 1961, fu anch'esso un anno veramente anomalo, l'anno «dalla lunga estate calda», come la definivano i giornali, con dei dati che gareggiano con quelli di quest'anno; infatti luglio, agosto e settembre registrarono rispettivamente 22,4° , 25,8° e 23,3°.
Per quanto riguarda le piogge, sono caduti soltanto 52 millimetri mentre la media storica è di circa 145. Memorabile è stato il fortissimo temporale che si è abbattuto sulla città nella notte del giorno diciotto, con la scarica continua di tuoni e fulmini.
Il primo di ottobre è iniziato con una temperatura record di 28 gradi, segno che per alcuni giorni proseguirà questa estate fuori stagione.
*meteorologo