Violante Placido: "Sanremo è un palco tremendo. Nicolas Cage era innamorato di mia madre"

Da Caterina Balivo, Violante Placido ha raccontato la traumatizzante esperienza nella scuola americana e quella di Sanremo, oltre a svelare della "passione" di Nicolas Cage verso sua madre Simonetta Stefanelli

Violante Placido è stata ieri, 12 novembre, ospite di Caterina Balivo a Vieni da Me, il programma pomeridiano di Rai1, durante il quale ha raccontato alcuni aspetti inediti della sua vita. È figlia di Michele, uno dei più grandi attori contemporanei, ma questa parentela pare non averla favorita nel lavoro così come nella vita privata.

Nel salotto di Rai1, la 43enne ha raccontato del periodo difficile trascorso in America da studentessa, quando veniva bullizzata e derisa dai suoi compagni. Ha vissuto per 4 mesi negli Stati Uniti in età adolescenziale e ad accompagnarla in questo viaggio è stata sua madre Simonetta Stefanelli. I ricordi di Violante Placido vengono alla luce durante la chiacchierata con Caterina Balivo e non sono particolarmente piacevoli: “I bambini non sono stati accoglienti, anzi venivo messa in disparte. Io sono entrata in questa classe e le bambine già erano delle donne, si depilavano ad esempio… Io ero naif!”

Sebbene non sia stato un periodo particolarmente lungo, quello trascorso da Violante Placido in America è stato piuttosto complicato ma non del tutto spiacevole. Veniva messa in disparte dalle altre ragazzine ma questa condizione di isolamento non è stata completamente negativa, perché le ha permesso di avvicinare e toccare con mano alcune realtà che, in caso contrario, non avrebbe conosciuto: “Ho subìto questo isolamento, ma ho legato con gli emarginati a scuola.” Non è stato facile per lei sopravvivere a quel mondo, così diverso dalla sua Italia, dove è voluta restare una volta tornata per le vacanze di Natale: “Mi facevano un sacco di dispetti. A Natale non volevo più tornare, l’ho detto a mia madre e sono rimasta in Italia. Ero talmente disperata che chiesi di tornare nella mia vecchia scuola e così è stato.

Quella negli Stati Uniti non è stata l'unica esperienza segnante di Violante Placido, che ricorda con ansia anche la partecipazione al Festival di Sanremo. La figlia di Michele non era in gara ma è salita sul palco dell'Ariston in qualità di ospite per accompagnare il gruppo dei Perturbazione in un omaggio a Francesco Vecchioni. “È un palco tremendo, ti mette a dura prova. Ed ero ospite… L’ho vissuto in maniera turbolenta”, ha raccontato a Caterina Balivo, con la quale ha invece rivissuto con il sorriso l'esperienza cinematografica con George Clooney. “Anni prima sognavo di baciarlo. È stato un grande compagno di lavoro, sa metterti a tuo agio”, ha detto sorridendo, ricordando il film The American. A proposito di grandi divi di Hollywood, l'attrice ha rivelato di aver avuto per lungo tempo una passione per Nicolas Cage. Era solo una bambina ma ammirava quel bellissimo uomo, con il quale ha poi lavorato in Ghost Rider. Proprio durante quelle riprese è, però, arrivata una confessione inaspettata dell'attore: “Un giorno finiamo di girare intorno alle 4 di notte e lui mi invita a mangiare delle uova strapazzate con del vino rosso e lì mi confessa che quando vide mia madre ne Il Padrino rimase folgorato da lei.