Vittorio Cecchi Gori dopo due settimane torna a casa

Dopo due settimane di ricovero al Policlinico Gemelli, per una appendicite acuta in peritonite, Vittorio Cecchi Gori, in esclusiva per "IlGiornale.it" racconta per la prima volta come sta e come anche questa volta la sua ex moglie Rita Rusic gli ha salvato la vita

Dopo due settimane al Policlinico Gemelli di Roma dove era stato ricoverato per una appendicite acuta in peritonite, il produttore Vittorio Cecchi Gori è tornato nella serata di ieri a casa. Con lui tutto il tempo, ha vigilato il figlio minore Mario jr. Cecchi Gori raggiunto telefonicamente in esclusiva per "IlGiornale.it" ci ha rivelato: “Anche questa volta mi è andata bene, ho sottovalutato dei dolori all'addome ma ora sono felice di essere tornato a casa. Mi aspettano tanti impegni ma soprattutto sta per arrivare da Miami mia moglie Rita Rusic con cui sono quotidianamente in contatto “.

Il produttore sarà domani in collegamento dalla sua abitazione romana con l’amica Barbara D’Urso a “ Pomeriggio 5”. A dare l’allarme di una situazione fisica critica di Cecchi Gori è stato Angelo Perrone, amico e ufficio stampa della famiglia Cecchi Gori che ha tempestivamente avvisato la Rusic che a sua volta ha chiesto al figlio Mario di raggiungere il padre e di portarlo a farlo visitare al Gemelli dove già due anni fa gli salvarono la vita.

“Devo molto al professor Landi, e all intera equipe del Policlinico -conclude Cecchi Gori che ora avrà bisogno di un lungo periodo di riposo -ma ancora una volta la famiglia, la mia famiglia è il punto più importante della mia vita”.