Voci tese (e stonate) in attesa del verdetto

Subito fuori le due Anna: Oxa e Tatangelo bocciate al primo turno di un Festival ripieno per tutti i gusti (potrebbero essere ripescate giovedì). In pochi minuti il Festi­v­al ha subito sparato le sue cartuc­ce pro Auditel

Subito fuori le due Anna: Oxa e Tatangelo bocciate al primo turno di un Festival ripieno per tutti i gusti (potrebbero essere ripescate giovedì). In pochi minuti della prima puntata il Festi­v­al ha subito sparato le sue cartuc­ce pro Auditel (però anti Ballarò?). Una AntonellaClerici materna.L’in­gresso strappalacrime di Moran­di. La rinata Giusy Ferreri che can­ta (male, applausi tiepidi) «Il mare immenso».Il sipariettoun po’ scon­clusionatodi Luca e Paolo che dico­no sostanzialmente grazie a tutti che siamo qua.Il Festivalautarchi­co sarà questo, un po’ fotografato anche dall’incoerenza di una can­zone convenzionale come quella di Barbarossa e Del Rosario intro­dotta però dal potente «stacchet­to » di «I love rock’n’roll». Idem do­po con «Satisfaction» degli Stones che accompagna l’ingresso di Vec­chioni. Poi in sequenza,la Tatange­lo vestita da Oxa prima maniera, La Crus vecchio stile, Pezzali e Van de Sfroos giusto prima del mara­sma di Luca e Paolo che cantano «Ti sputtanerò».E le«altre due»os­sia Eli e Belèn?? Arrivano dopo i La Crus intorno alle 22 con Morandi che dice più o meno: «Ecco le due donne che tutta Italia sta aspettan­do ». Insomma, il buon vecchio Fe­stival. Soprattutto (un po’) vecchio nella prima serata,giusto per esse­re rassicurante e non sbalestrare troppo le attese. Le novità arriva­no da oggi.