Trovata tartaruga azzannatrice a Pomigliano d’Arco: è pericolosa

Dopo una segnalazione, è stata trovata a Pomigliano d'Arco una grossa tartaruga azzannatrice: è pericolosa, può staccare le dita a un adulto con un morso

Dopo una segnalazione, i Carabinieri forestali di Pomigliano d'Arco hanno trovato un esemplare di tartaruga azzannatrice, un animale ritenuto pericoloso, la cui detenzione è vietata dalla legge.

La grossa testuggine azzannatrice, detta anche tartaruga alligatore, è stata trovata e prelevata dalla villa comunale Giovanni Paolo II del paese e successivamente portata, in un primo momento, in un poliambulatorio veterinario e successivamente allo zoo di Napoli. Al momento le Forze dell'Ordine sono impegnate nelle indagini, necessarie a identificare chi in seguito alla detenzione illegale dell'animale, ha pensato di abbandonarlo nonostante i rischi.

Secondo quanto è noto, i morsi dell'animale, appartenente alla specie Chelydra serpertina, sono talmente potenti da poter tranciare le dita di una persona adulta: originaria del Nord America, predilige le acque stagnanti o i fiumi a lento corso, si nutre di pesci, anfibi, uccelli e piccoli mammiferi e fuori dal suo habitat naturale manifesta aggressività nei confronti dell'uomo.

Di recente, un caso analogo si era verificato a Castiglione d'Adda, in provincia di Lodi, dove un altro esemplare di testuggine azzannatrice era stato rinvenuto in un fosso dopo esser stato abbandonato da persone ignote.