Wimbledon, Djokovic vola in finale E comunque vada sarà il n. 1 al mondo

Novak
Djokovic vola in finale di Wimbledon e diventa per la prima volta il numero uno al mondo.
Il serbo ha battuto il francese Jo-Wilfried
Tsonga in quattro set 7-6 (7/4), 6-2, 6-7 (9/11), 6-3. In finale incontrerà Rafa Nadal o Andy Murray<br />

Wimbledon - Novak Djokovic cala l’asso pigliatutto. Il serbo si qualifica per la prima volta in carriera alla finale di Wimbledon, terzo Slam stagionale, superando in quattro set il francese Jo-Wilfried Tsonga con il punteggio di 7-6, 6-2, 6-7, 6-3. E contemporaneamente conquista la vetta del ranking Atp: a prescindere dal risultato del match di domenica, scalzerà Rafa Nadal dalla prima posizione mondiale. Era dal febbraio 2004 che il numero 1 era sulle spalle del duopolio Federer-Nadal. Djokovic soffre in apertura e cede il servizio. Tsonga serve sul 5-4 del primo set ma rompe gli ingranaggi sul più bello e regala il parziale al serbo. Che procede in scioltezza nel secondo e nel terzo, quando può chiudere sul 6-5 e turno di battuta. Il francese ha un guizzo di orgoglio, si issa al tie-break, annulla due match point e allunga il duello al quarto. Djokovic si dimostra una volta di più solido mentalmente e schizza subito sul 3-0, un margine che conserva fino al termine. Il neo numero 1 affronterà in finale il vincente della seconda semifinale, che oppone Rafa Nadal all’idolo di casa Andy Murray.

"I miei sogni diventano realtà..." "È una sensazione meravigliosa, i miei sogni diventano realtà". Djokovic esulta dopo la vittoria. "È difficile descrivere a parole cosa si prova, ma le emozioni che ho sentito oggi in campo forse non le ho mai provate prima. Festeggerò, ma c’è ancora una partita da giocare e lo farò al massimo", promette Djokovic, che in finale affronterà il vincente del match fra lo stesso Nadal e lo scozzese Andy Murray. "Sognavo di raggiungere la finale di Wimbledon da quando ho iniziato a giocare ed essere riuscito a realizzare quel sogno è una sensazione meravigliosa", ripete.