Z-Cube svilupperà tecnologie antidolore

Importante accordo in Israele del gruppo italiano Zambon, che ha acquisito i diritti su una nanotecnologia messa a punto all'Università di Gerusalemme

Z-Cube, il corporate venture del gruppo farmaceutico Zambon Company e Yissum Research Development Company, il technology transfer della Hebrew University di Gerusalemme, hanno concluso un contratto di licenza e cooperazione relativo allo sviluppo e commercializzazione di una innovativa nanotecnologia di drug delivery per la somministrazione di farmaci nella terapia del dolore. Tale tecnologia è stata messa a punto al Dipartimento di Farmacologia della Hebrew University di Gerusalemme.
Con questo accordo, Z-Cube ha acquisito i diritti esclusivi mondiali per lo sviluppo e la commercializzazione della tecnologia relativamente alla sua applicazione nella terapia del dolore. Yissum riceverà da Z-Cube il pagamenti dei relativi diritti; Z-Cube finanzierà un programma per lo sviluppo della tecnologia presso l'Università di Gerusalemme.
«Siamo davvero soddisfatti della collaborazione con Z-Cube, un leader mondiale nello sviluppo e commercializzazione di tecnologie di drug delivery» ha detto Yaacov Michlin, numero uno di Yissum. «La nostra tecnologia innovativa ha il potenziale di indurre una più volece ed efficace risoluzione del dolore».
«Questa innovativa tecnologia è un promettente strumento per lo sviluppo di medicinali nella terapia del dolore» ha detto Lorenzo Pradella, business and operational development director di Z-Cube. «Pazienti che soffrono di stati dolorosi di varia natura potranno beneficiare di questo nuovo approccio che promette di generare farmaci più efficaci e facili da utilizzare».
Il mercato mondiale dei farmaci antidolorifici (escludendo i medicinali che non necessitano di prescrizione medica) è stato pari a circa 4,2 miliardi di dollari nel 2007. Tale mercato rappresenta uno dei maggiori segmenti del mercato farmaceutico globale.
Si prevede che la necessità di farmaci prescrivibili per la cura del dolore continui ad aumentare in conseguenza dell'aumento dell'età media della popolazione e quindi dell'incidenza di stati patologici che inducono dolore. Trattamenti più efficaci e di migliore maneggevolezza comprendono sia nuovi principi terapeutici che lo sviluppo di nuovi drug delivery systems capaci anche di ridurre gli effetti collaterali e aumentare la tollerabilità di farmaci esistenti, migliorando quindi l'aderenza del paziente alla terapia.
Yissum Research Development Company è stata fondata nel 1964 con la finalità di gestire e commercializzare le proprietà intellettuali originate presso la Hebrew University di Gerusalemme. Attraverso l'utilizzo di tecnologie commercializzate da Yissum, sono stati lanciati sui mercati mondiali diversi prodotti capaci di generare complessivamente vendite pari a 1,2 miliardi di dollari nel 2008. Classificata tra le migliori technology transfer companies al mondo, Yissum ha registrato complessivamente 6.100 brevetti che coprono 1.750 invenzioni, e ha ha concluso 480 contratti di licenza e generato 65 spin-off companies. Yissum ha partners commerciali in vari Paesi con aziende come Novartis, Microsoft, Johnson & Johnson, Merck, Intel, Teva e molte altre.
Z-Cube, il corporate venture di Zambon Company, è specializzato nell'area life sciences, in particolare in tecnologie innovative di drug delivery. Z-Cube investe su programmi di ricerca e sviluppo relativi a nuove tecnologie ancora in fase precoce, aventi le potenzialità di generare nuovi farmaci in selezionate aree terapeutiche. Z-Cube utilizza strategie di sviluppo innovative combinando le competenze industriali del proprio management con un network scientifico-finanziario internazionale. Z-Cube è tra gli investitori di tre spin-off companies che hanno recentemente concluso con successo il secondo round di finanziamento: PharmEste (Ferrara, Italy), SuppreMol GmbH (Munich, Germany) e ProtAffin Biotechnologie Graz, Austria).