"La centrale di Vado dei De Benedetti ha fatto 400 morti"

Il procuratore di Savona: "In 8 anni anche 2.000 ricoveri". L'azienda replica: non si possono collegare fumi e vittime

Leggi il testo della sentenza del Tribunale di Milano n 8289/2017 che ha giudicato diffamatorio il presente articolo

Almeno 400 morti in otto anni, forse addirittura di più, tra 470 e 490, sono stati causati dalle emissioni della centrale elettrica a carbone di Vado Ligure della Tirreno Power, società di cui detiene una partecipazione rilevante Sorgenia, società energetica del gruppo Cir. E nelle zone più esposte ai fumi nocivi della centrale è stato rilevato un aumento dei ricoveri ospedalieri di almeno 2.000 casi.

A queste conclusioni sono giunti i periti nominati dalla Procura della Repubblica di Savona. Ieri il procuratore capo Francantonio Granero ha fatto propri questi dati: «Senza la centrale di Vado tanti decessi non vi sarebbero stati». Il tono del magistrato è quello di chi annuncia certezze acquisite: «Dal 2000 al 2007 sarebbero da attribuire alle emissioni della centrale 400 morti». Secondo il procuratore ci sarebbero stati anche «tra i 1.700 e i 2.000 ricoveri di adulti per malattie respiratorie e cardiovascolari e 450 bambini ricoverati per patologie respiratorie e attacchi d'asma tra il 2005 e il 2012» causati dalle ciminiere a carbone e non dal traffico o dai fumi di altre aziende della zona o delle navi in porto. Il perimetro con i maggiori rischi comprende quasi tutta Savona, Vado, Quiliano e Bergeggi e in parte Albisola e Varazze. Nell'inchiesta, che ipotizza il reato di disastro ambientale, risultano indagati Giovanni Gosio, ex direttore generale (si è dimesso alcune settimane fa) e il direttore dello stabilimento Pasquale D'Elia. Ci sarebbe anche un terzo indagato di cui non si conosce il nome. Sull'attività di Tirreno Power è aperto anche un secondo filone d'inchiesta contro ignoti per omicidio colposo.

La portata dell'inchiesta potrebbe essere ancora più vasta. Infatti i periti dell'accusa non hanno preso in esame i decessi per tumore, le cui cause sono più difficili da attribuire con certezza alle emissioni della centrale a carbone, per concentrarsi soltanto sulle malattie cardiovascolari e respiratorie. I consulenti hanno cominciato studiando i licheni per stabilire le zone a maggiore ricaduta degli effetti della centrale, riscontrando i pericoli maggiori a ridosso delle ciminiere e da lì hanno ricostruito una mappa del rischio.

Alcuni mesi fa la Tirreno Power aveva chiesto di poter usare un combustibile più inquinante per alimentare la centrale di Vado Ligure. Era diventato troppo costoso approvvigionarsi dell'olio a basso contenuto di zolfo. Tuttavia il ministero dell'Ambiente ha respinto la richiesta in quanto «costituisce un pregiudizio della qualità ambientale». C'era già troppo inquinamento a Vado Ligure.

La Tirreno Power è la sesta società di produzione di energia in Italia. La sua proprietà è riconducibile per il 39 per cento a Sorgenia (gruppo Cir, famiglia De Benedetti). L'azienda è infatti controllata per metà dai francesi del gruppo Suez e per l'altra metà da una cordata di imprese italiane in cui Sorgenia detiene il 78 per cento. Tirreno Power ha replicato alle parole del procuratore sottolineando che le consulenze della magistratura savonese sono «di parte» né sono mai state sottoposte «a un contraddittorio». «Non si comprende - prosegue la nota - quale sia stato il metodo di valutazione di esposizione agli inquinanti. Tale mancanza di chiarezza è accompagnata dall'assenza della doverosa analisi di robustezza, di sensitività e quindi di affidabilità globale del metodo adottato. Anche per questo motivo non si può affermare in concreto alcun nesso di causalità».

Commenti

bruna.amorosi

Mer, 19/02/2014 - 09:14

E...che volete che siano 400 morti per DE.BENEDETTI,lui ha i magistrati che lo proteggono perciò ne potranno morire anche altri 1000,che fa ? mica è BERLUSCONI a me fanno schifo quelle famiglie che sono sicura sono tutte di sinistra però lo proteggono ugualmente tanto dopo avranno i soldi . a loro i kompagni interessano solo i soldi il resto ? si scandalizzano del gossip di BERLUSCONI ma loro vivranno alla faccia di chi gli ha fatto morire i loro figli .non avranno il coraggio di QUERELARE IL LORO KOMPAGNO DE BENEDETTI .

hectorre

Mer, 19/02/2014 - 09:43

niente a confronto con le bugie su ruby l'egiziana,nipote di mubarack!!...che le vittime siano riconducibili alla centrale è tutto da dimostrare!!!......ho scritto un commento tipicamente sinistro,per anticipare le eventuali fesserie che qualcuno di loro avrà il coraggio di postare...........e comunque ora si capisce il perchè delle pressioni per avere qualche ministro malleabile...tra i debiti,i guai col fisco e questa ultima novità,i db devono trovare anche qualche santo in paradiso....non facendo berlusconi di cognome,potremo assistere anche a qualche miracolo.......

COSIMODEBARI

Mer, 19/02/2014 - 09:44

Certe aziende sono un'altra specie di banditi. E non c'è bandito che non abbia un braccio dentro, una cerchia di suo sodali. Però, prima o poi il conto arriva, anche se non intacca alcun conto corrente.

killkoms

Mer, 19/02/2014 - 09:56

non credo proprio che gli sequestreranno i beni come ai riva!

lorenzo464

Mer, 19/02/2014 - 10:01

immagino che anche questo venga attribuito alla magistratura comunista che odia il profitto e impedisce di fare impresa in italia...

Duka

Mer, 19/02/2014 - 10:01

Ecco a che cosa serve il Renzi: a pararsi il culo.

bruna.amorosi

Mer, 19/02/2014 - 10:15

LORENZO464 bravo lo hai detto tu proprio bene ,

bruna.amorosi

Mer, 19/02/2014 - 10:15

LORENZO464 bravo lo hai detto tu proprio bene ,

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 19/02/2014 - 10:16

Sulla ILVA sono state fatte trasmissioni e si è data parola ai cittadini. Non vedo lo stesso accanmento nei confronti di Vado Ligure. de maledetti evidentemente riesce a controllare bene la situazione.

APG

Mer, 19/02/2014 - 10:27

" non si possono collegare fumi e vittime " - Questa è buona! Solo uno con la faccia di cu..lo come il detentore della tessera n. 1 del PD può pensare che gli Italiani siano dei gonzi ! Glielo vada a dire in faccia ai parenti delle vittime, se ne ha il coraggio, e si presenti senza scorta!

APG

Mer, 19/02/2014 - 10:31

@ semovente - Bravo, hai colpito nel segno, è proprio così!!

Rossana Rossi

Mer, 19/02/2014 - 10:58

Pensate solo se al posto di de benedetti ci fosse il nome Berlusconi......sarebbe già inquisito per omicidio plurimo, inquinamento, strage, vilipendio, evasione fiscale, occupazione di spazio pubblico, e via dicendo. Invece, cosa volete, la tessera n.1 del pd fa solo 400 morti, non è grave come aver la Ruby a cena..........

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 19/02/2014 - 11:03

Non c'è bisogno dei "periti", dei "morti" e del disastro ambientale. Chi è CdB, cosa è Repubblica, Scalfari, nani e ballerine ce lo dicono loro stessi tutti i giorni : una delle tante bande che ammorbano l'Italia (altro che Vado) coi propri affari, malaffari, poteri, ricchezze, truffe etc.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 19/02/2014 - 11:05

La differenza tra De Benedetti e Berlusconi? De Benedetti ha creato morte e sofferenze tra le sue maestranze: tumori, esodati, licenziati; Berlusconi mantiene circa 150.000 (tra maestranze e famigliari), posti di lavoro e mai licenziamenti. E ancora: De Benedetti, con l'appoggio dalla MD ha depredato Berlusconi per mezzo miliardo di €, ca.... Eppure il primo gode della stima del PD, e sta anche tramando con le alte cariche dello Stato affinchè possano offuscare tutto il suo passato ricco di truffe, spionaggio industriale internazionale, di capitalismo cannibale... e non solo!

bruna.amorosi

Mer, 19/02/2014 - 11:11

ROSSANA ROSSI hai detto bene non è come avere RUBY a cena per i kompagni che sono in magioranza gay il confronto non è fattibile vuoi mettere con i morti? ma quando mai loro ci vivono con i soldi dei morti .mica sono destri che vorrebbero più giustizia e meno protezioni dall'alto .come questo figuro.

bruna.amorosi

Mer, 19/02/2014 - 11:11

ROSSANA ROSSI hai detto bene non è come avere RUBY a cena per i kompagni che sono in magioranza gay il confronto non è fattibile vuoi mettere con i morti? ma quando mai loro ci vivono con i soldi dei morti .mica sono destri che vorrebbero più giustizia e meno protezioni dall'alto .come questo figuro.

mariolino50

Mer, 19/02/2014 - 11:11

De Benedetti mi stà sulle scatole, ma ho lavorato a Vado Ligure negli anni 70, e dopo nelle centrali ad olio pesante per tutta la vita lavorativa, ora anche negli inceneritori, se qualcuno pensa di avere energia in quantità senza inquinamento è un povero illuso, tutte le combustioni inquinanao poco o tanto, almeno gli impianti industriali grossi sono a controllo continuo con una miriade di analizzatori, cosa impossibile con il traffico o altre cose più piccole, pure il fuoco libero di legna è molto inquinante, da qualche parte hanno vietato anche i caminetti.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mer, 19/02/2014 - 11:27

Vorrei vedere se i morti della centrale dei De Benedetti conteranno come quelli dell'Ilva dei Riva. Ho seri dubbi.

hectorre

Mer, 19/02/2014 - 11:35

gzorzi,luigipiso,ilfatto,ilgiusto,ecc...ecc.......conigli!!!!!

bruna.amorosi

Mer, 19/02/2014 - 11:57

hectorre ..no è che so kompagni e staranno facendo di conto qando prenderebbero se un loro parente fosse o morisse da quelle parti . per loro i soldi è il credo .apposta non si sentono su questo articolo ma leggi altri commenti e li si che sbavano fiele a gogò.....schifosi .

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Mer, 19/02/2014 - 12:04

Non si può dimostrare la relazione dei morti con i fumi ? Menzogna, è facile fare una relazione con gli abitanti di un altro paese vicino che abbia le medesime condizioni ambientali meno la centrale.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 19/02/2014 - 12:40

Naturalmente vedo che ci sono compagni che come sempre, non avendo risposte in merito, girano la frittata, sono fatti così, compatiamoli,poveracci.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Mer, 19/02/2014 - 13:06

ho sempre pensato anch'io che il fumo non fa male

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 19/02/2014 - 13:20

È da dimostrare pure che la gente abbia respirato la stessa aria che la centrale inquina? Dai DeBe, proponi alla gente di vado di affittarti il tetto per mettere pannelli solari.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 19/02/2014 - 14:10

Non si puo dire una verita che sanno tutti .De Benedetti ha la tessera n 1 del partito dei magistrati .Anche 1000 morti non gli farebbero niente.E adesso ricensuratemi.

rinaldo

Mer, 19/02/2014 - 15:03

FINALMENTE!!!!!! Tutto deve ritorcesi contro questo maledetto. La farina del diavolo va sempre in crusca.Per tutto qullo che ha distrutto e rubato deve pagare !!!!!!!!! GIUSTIZIA X TUTTI

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mer, 19/02/2014 - 15:09

Il signor ingegner pagherà??????????????? NON CI CREDO (finirà a tarallucci e vino) . Se era un'altra "persona" l'avrebbero già arrestata.

Roberto Casnati

Mer, 19/02/2014 - 15:47

Ma come non lo sapevate? Se siete giudei avete il diritto di uccidere e di inquinare che diamine!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 19/02/2014 - 16:15

DICE L'AZIENDA "non si possono collegare fumi e vittime" A VADO LIGURE, MA A TARANTO SIII SI POSSONO Aggiungo io!!!! Saludos

Libertà75

Mer, 19/02/2014 - 16:22

ma il signor avvocato di De Benedetti, qui chiamato "ilfatto", ancora non vi ha spiegato che il suo assistito è innocente fino a prova contraria? e le uniche prove ammissibili sono quelle scelte dal suo collegio difensivo?

linoalo1

Mer, 19/02/2014 - 16:57

Ma,per deBe.,non vale il:non poteva non sapere!che,spesso i Magistrati hanno usato per i non Comunisti?Lino.

hectorre

Mer, 19/02/2014 - 16:58

il silenzio vergognoso ed imbarazzante su questa vicenda la dice lunga su chi comanda in italia e quanto sia marcia la giustizia.....pochi mesi e tutto sarà dimenticato...mps ed il suicidio assistito,penati,bassolino sono solo gli esempi più eclatanti.