Cronache
Stranieri ballano per strada poi aggrediscono autista che li riprende: preso gambiano
Napoli
Il video del natante che affonda nel porto di Mergellina
Cronache
Ruba superalcolici e prende a pugni la cassiera: arrestato pregiudicato magrebino
007, ecco il trailer di "No Time To Die"
Donne hanno un figlio insieme con la gravidanza condivisa, rivoluzione in Inghilterra
Con una finta rissa, detenuti stranieri attirano agenti in trappola e li pestano

15enne stuprata dal branco a Pimonte, il sindaco minimizza: "Una bambinata"

A Pimonte, nel Napoletano, un branco di 12 minorenni ha violentato a turno, più volte, una 15enne, minacciandola di diffondere un filmato se si fosse ribellata. Un anno dopo i 12 minorenni responsabili dello stupro di gruppo sono di nuovo liberi di scorrazzare per il paese perché il tribunale ha stabilito per loro la messa alla prova in comunità. A doversene andare è la 15enne, ostracizzata e abbandonata dalla comunità, ora è anche costretta a incontrare i suoi stupratori per le strade del paese. Per questo, insieme ai genitori, lascia l'Italia per cercare di rifarsi una vita in Germania. Nella puntata de "L’aria che tira" di La7 del 3 luglio, il giornalista Roberto D'Antonio torna a Pimonte dove il sindaco, Michele Palummo, definisce lo stupro di gruppo "una bambinata".

Commenti

dondomenico

Mer, 05/07/2017 - 17:32

Caro sindaco, se fosse stata tua figlia o tua nipote ti sareste espresso allo stesso modo? UNA BAMBINATA !!! Ma vatti a far curare il cervello