Cronache
Beve con la figliastra e poi la stupra, a processo patrigno sudamericano
Cronache
Espulso perché pericoloso e vicino all'Isis, marocchino rispedito in patria
Cronache
Scovati altri "furbetti del cartellino" nell'Asp di Reggio Calabria
Tunisino in crisi di astinenza da droghe aggredisce sanitari e agenti in ospedale
Le immagini dell'operazione dei carabinieri di Napoli
Il dramma dell'anziana che vive in un box con il figlio: "Siamo invisibili"

Le accuse di Sea Watch alla guardia costiera libica

Nel video di propaganda pubblicato su Facebook, l'ong tedesca Sea Watch accusa la Guardia costiera libica di lasciar annegare i migranti: "Si allontanano anche se c'è ancora una persona appesa", sostengono in questo filmato, "È un comportamento violento e sconsiderato". Ma la realtà è che è stata la stessa ong a fare da esca. Finisce con i libici che salvano e riportano indietro 106 migranti e 5 cadaveri e Sea Watch che attracca a Pozzallo con 59 clandestini e il corpo di un bimbo.