Cronache
Maltrattava bambini in asilo, arrestata maestra a Susa
Mondo
Esplosione in Belgio, si scava tra le macerie
Mondo
Anversa, esplode una palazzina
Dolores O'Riordan e il bacio lanciato ai fan nell'ultimo concerto
Dolores O'Riordan, l'ultima foto su Twitter
Indonesia, crolla balconata nella Borsa di Giacarta

La battaglia di Simone

Simone Gambirasio, manager milanese di 32 anni, vuole andare a lavoro con i mezzi pubblici. Ma a Milano, per un disabile, non è scontato. Non sono accessibili tanti tram e tra le fermate metro considerate accessibili da Atm, molte sono servite da uno o più montascale vecchi e lenti che, troppo spesso, si bloccano. Come è accaduto a Simone, che ha dovuto attendere i vigili del fuoco per scendere.

Lui non si arrende: "È una battaglia di civiltà. Noi paghiamo le tasse come tutti. Perché non possiamo usufruire degli stessi servizi? Se i mezzi pubblici non funzionano i disabili non li prendono perché pensano di non poterlo fare. All'estero, infatti, sui tram e sulle metro vedo molti più disabili. La libertà di movimento è troppo importante. Chi non ce l'ha se ne accorge prima degli altri. Milano è migliore di tante altre città italiane, ma questo non la rende adeguata. Deve garantire un diritto fondamentale e oggi non lo fa".

Viaggio nel tempo

Calendario eventi