Stranieri si affrontano in strada, partono colpi di pistola
Agenti vestiti da clochard per colpire finti mendicanti nigeriani
La municipale nel mirino della sinistra: "Fa discriminazione"
Corinaldo, un video accusa: "Sfera non sarebbe mai venuto"
Chiesa insorge: “Non si abbandonano cani, ma lo si fa con i migranti”
Artigiano in Fiera: falla nei controlli agli ingressi

Camorra: cercava di imporre pizzo alle ambulanze, il blitz per arrestare il latitante

E' accusato di aver cercato di imporre un pizzo di tremila euro al mese al titolare di un'associazione che si occupa di trasporto di malati. Arrestato nella notte dai carabinieri del Comando Provinciale di Napoli il latitante Andrea Teano, 36enne ritenuto affiliato al clan camorristico dei "Cimmino-Caiazzo", attivo nel quartiere Vomero. L'uomo, catturato con un blitz a cui hanno partecipato anche militari dell'Api (Aliquota di Primo Intervento del Nucleo Radiomobile) e un elicottero, dovrà rispondere di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. Il 16 ottobre scorso era riuscito a sfuggire all'esecuzione di un decreto di fermo della Dda di Napoli. Si era rifugiato in una delle case del complesso di edilizia popolare di via Corrado Alvaro e una volta braccato non ha opposto resistenza.