Cronache
Femminicidi in crescita nel 2018
Napoli
Bomba d'acqua su Napoli: strade come torrenti
Savona, tir in fiamme in galleria sulla A10: 32 intossicati
Il video del ciclista sulla scalinata del teatro Massimo
Milano
Degrado alla stazione Centrale: viaggio nel dormitorio dei migranti
Molestie ai passanti, poi il ghanese insulta militari e fornisce false generalità: arrestato

Così il Genio ha disinnescato un ordigno a Fano

Nella notte gli artificieri dell’Esercito provenienti dal Reggimento Genio Ferrovieri di Castel Maggiore (Bo) hanno rimosso, con un intervento molto delicato e di particolare difficoltà, un ordigno bellico della seconda guerra mondiale innescato accidentalmente durante i lavori in corso sul lungomare Sassonia a Fano.

L’ordigno era stato trovato in serata in un cantiere aperto per i lavori di prolungamento degli scolmatori a mare ed è stato innescato accidentalmente durante le escavazioni. Gli artificieri dell’Esercito, contattati immediatamente dalle autorità locali, hanno individuato e riconosciuto l’ordigno, ovvero una bomba d’aereo inglese MK6 da 500 libbre. Il particolare dispositivo d’innesco prevede un ritardo d’armamento compreso tra le 6 e le 144 ore, un grave pericolo per il vicino ospedale di Fano impossibile da evacuare completamente.

Calendario eventi