Aggredisce ragazza sul treno e tenta di violentarla, si cerca un nordafricano
Detenuti magrebini devastano celle e sputano al medico: "Più spazio alle espulsioni"
Ecco come la mafia controllava spaccio e truffe alle assicurazioni
Arrestato rapinatore seriale, era entrato in hotel portando via 80 euro
Trenta: "Mio marito ha presentato rinuncia per l'alloggio, traslocheremo"
Mafia, duro colpo al mandamento di Brancaccio: arrestati i vertici

Cybersicurezza, ​siamo tutti intercettati?

Si parla oramai quotidianamente di cybersicurezza e possibili attacchi informatici, tanto che anche tra le persone comuni si è diffusa la paura di essere sotto tiro o sotto controllo. Paolo Dal Checco, consulente informatico forense che si è occupato di numerosi importanti casi di cronaca, socio dello studio DiFoB (Digital Forensics Bureau) di Grugliasco, vicino Torino, spiega quali sono e come si svolgono le attività di spionaggio più diffuse tra le persone comuni.

Gli strumenti utilizzati sono spesso banali, come whatsapp web, che permette di sincronizzare un altro dispositivo, un computer o un cellulare, con la chat della vittima e leggere in tempo reale tutti i suoi messaggi, o programmi di sicurezza e protezione che diventano ottimi sistemi di spionaggio. Chi investe tempo e denaro per tenerci sotto controllo? In genere chi conosciamo bene: moglie, marito, fidanzato, ex, amici ossessionati, o il vicino di casa. L'esperto ci spiega come fare a evitare che questo accada e da chi stare alla larga.

Clicca qui per leggere l'intero articolo.

Calendario eventi