Tecnologia
Spazio, tornati sulla Terra tre astronauti della Iss
Cronache
Torino, lo spettacolo dei droni di San Giovanni
Sport
Mondiali femminili, Bertolini: "Cina avversario molto forte"
'Ndrangheta in Emilia, blitz polizia contro cosca Grande Aracri
Olimpiadi 2026 a Milano e Cortina: la gioia degli italiani
Olimpiadi 2026, la delegazione svedese arriva a Losanna

De Magistris: "Salvini fa apologia del fascismo"

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, respinge le accuse di aver negato al leader della Lega Matteo Salvini di parlare a Napoli. "Si sta esagerando - afferma de Magistris - perchè noi abbiamo solo negato l'autorizzazione all'utilizzo di luoghi comunali, perchè le politiche di Salvini sono offensive contro la città, razziste e xenofobe. Salvini, però, poteva parlare nelle piazze, nelle strutture pubbliche e private alternative alla Mostra d'Oltremare". Il sindaco ricorda, inoltre, che il leader della Lega "fa apologia di fascismo, che è un reato, salvo poi pentirsi e scoprirsi napoletano". "Lui - aggiunge - che ha detto Napoli colera, ed ha sostenuto governi che hanno bombardato nazioni e quindi generato fenomeni migratori. E' anche esponete di un partito con le questioni morali di Bossi e Maroni".

Commenti

manente

Sab, 11/03/2017 - 20:03

I cosiddetti "centri sociali" sono notoriamente il "braccio armato" della sinistra mondialista in Italia e non solo, la quale "protegge" questi disadattati per poi servirsene all'occorrenza. La sola differenza tra Nord e Sud sta nel fatto che i sindaci di sinistra delle città del Nord fanno finta di "condannare" le devastazioni che i centri sociali fanno a Milano, Bologna o Torino, mentre De Magistris addirittura le legittima, cavalcando la contrapposizione tra Nord e Sud che Salvini ha saggiamente superato da un pezzo, ma che i "radical-shit" come il sindaco di Napoli continuano ad alimentare con la ben nota ipocrisia e doppiezza che contraddistingue il “non-pensiero” della sinistra di ogni latitudine!

manente

Sab, 11/03/2017 - 20:14

Sindaco, i Paesi del Nord Africa come la Libia, non li ha bombardati Salvini, ma Napolitano, il "guru" della sinistra che ha messo il governo Berlusconi di fronte al fatto compiuto dell'attacco a tradimento alla Libia deciso da Sarkozy, Inghilterra e Stati Uniti di cui "solo" Napolitano era al corrente. In un Tribunale della Repubblica, per una menzogna così macroscopica, lei sarebbe condannato per il reato di "falsa testimonianza" !

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 12/03/2017 - 14:00

Mentre invece i Tuoi CENTROSOCIALINI vestiti di NERO di chi fanno APOLOGIA De Magistris????

Inside Over

Calendario eventi