Cronache
Beve con la figliastra e poi la stupra, a processo patrigno sudamericano
Cronache
Espulso perché pericoloso e vicino all'Isis, marocchino rispedito in patria
Cronache
Scovati altri "furbetti del cartellino" nell'Asp di Reggio Calabria
Tunisino in crisi di astinenza da droghe aggredisce sanitari e agenti in ospedale
Le immagini dell'operazione dei carabinieri di Napoli
Il dramma dell'anziana che vive in un box con il figlio: "Siamo invisibili"

Le immagini dell'azione delle forze dell'ordine contro il clan dei Casalesi

Nella prima mattinata, nelle province di Caserta e Napoli, i militari del Nucleo investigativo del gruppo carabinieri di Aversa, unitamente ai militari del luogo, hanno dato esecuzione a due ordinanze di applicazione di misure cautelari in carcere, per i reati di estorsione e tentata estorsione continuata in concorso, aggravati dall’aver agito con metodo mafioso, emesse rispettivamente dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli Nord, su richiesta della locale Procura distrettuale antimafia, nei confronti di sette persone e dal Tribunale dei Minori di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica presso il medesimo Tribunale, a carico di un ottavo soggetto, organico al gruppo criminale e minorenne all’epoca dei fatti.