Fiumicino, arrestato borseggiatore seriale
Europee, Salvini: "No gruppo unico con M5s"
Rubavano escavatori e li rivendevano in Romania, 4 arresti a Perugia
Maltrattamenti all'asilo, maestra ai domiciliari nel Nisseno
Milano, Benetton apre la settimana della moda donna
Juve, Pjanic: "Vogliamo tornare a Madrid per giocarci la finale"

Strade colabrodo, il paese che non può mandare i propri studenti a scuola

Il paese ha due strade di accesso entrambe gestite dalla Città metropolitana di Palermo, la strada provinciale 55 e l’intercomunale 30 che collega Campofelice allo scorrimento veloce Palermo-Agrigento, altra strada disastrata della Sicilia. Entrambe le strade da tre anni hanno un finanziamento complessivo di 3 milioni e 600 mila euro per la sistemazione definitiva che però non vengono spesi perché la Città metropolitana sostiene di non avere personale e risorse finanziare per fare la progettazione e mandare le opere in gara.

La Sp 55, nonostante sia l’unica via di fuga indicata dalla protezione civile in caso di emergenze, è chiusa al traffico dallo scorso mese di ottobre per caduta massi da un costone adiacente. E si aspetta da diversi mesi che si compiano i necessari lavori di messa in sicurezza. La Intercomunale 30 è poco più di una trazzera con avvallamenti, frane, manto stradale dissestato, senza misure di protezione e con forti restringimenti. In questa strada si stanno facendo lavori per 200 mila euro, attualmente fermi per il maltempo, finanziati dalla Città metropolitana, per sistemazioni che comunque non saranno risolutive del problema che richiede interventi finanziari molto più consistenti.

Calendario eventi