Viaggio a San Lorenzo, il quartiere in lotta contro spaccio e degrado
Dopo la rissa aggredisce agenti e danneggia due volanti: marocchino arrestato a Prato
Manovra, Conte: "Contante a 2 mila euro non criminalizza nessuno"
Tusk: "Rinvio negoziati per ingresso Macedonia e Albania è un errore"
Siria, Conte: "Nessuna ipocrisia, perseguiremo sempre soluzione pacifica"
Juncker all'ultimo Consiglio Europeo: "Continuerò ad occuparmi di Europa"

Vigile strappa striscione della candidata di centrodestra ed è bufera a Sanremo

Uno striscione elettorale appartenente alla candidata Angela Marano del “Gruppo dei 100”, in lista col candidato sindaco del centrodestra, a Sanremo, Sergio Tommasini, è stato rimosso, poco prima dell’alba di sabato scorso (23 marzo, giorno della Milano-Sanremo), da un agente della polizia locale. A denunciarlo, stamani, sono stati gli stessi Tommasini e Marano, in una conferenza stampa, durante la quale è stato mostrato il filmato che riprende il vigile in azione. Stando a quanto riferito, oggi, dai candidati lo striscione era stato regolarmente posizionato. Secondo fonti della polizia municipale, invece, che tuttavia non è ancora intervenuta ufficialmente sull’episodio, sembra che quello striscione sistemato su una transenna fosse abusivo, trovandosi nel circondario della gara ciclistica, in una zona utilizzata dagli addetti ai lavori. Chi ha ragione? I candidati vogliono spiegazioni e scuse e annunciano una denuncia querela. Dal comando di polizia locale si aspetta, ora, una risposta ufficiale.