Stranieri si affrontano in strada, partono colpi di pistola
Agenti vestiti da clochard per colpire finti mendicanti nigeriani
La municipale nel mirino della sinistra: "Fa discriminazione"
Corinaldo, un video accusa: "Sfera non sarebbe mai venuto"
Chiesa insorge: “Non si abbandonano cani, ma lo si fa con i migranti”
Artigiano in Fiera: falla nei controlli agli ingressi

Maaloula: Micalessin sotto gli spari dei ribelli di Al Qaida

Ora è certo: le dodici suore del monastero di Santa Tecla a Maaloula in Siria sono ostaggio dei ribelli al qaidisti che da due mesi assediano la cittadina. Il servizio di Gian Micalessin di settembre quando entrò nel convento assediato

Commenti

rodrigo1980

Ven, 06/12/2013 - 17:25

L'UNICA CONSIDERAZIONE CHE MI VIENE ALLA MENTE E' QUESTA: MA GLI AMERICANI E ALCUNI PAESI DELLA UE FINANZIANO CON SOLDI E ARMI I "RIBELLI" CIOE' I QUAIDISTI???!!! VIVA ASSAD ALMENO LASCIAVA LIBERTA' DI CULTO A TUTTI, CRISTIANI COMPRESI!