Don Ciotti ricorda don Gallo cantando "Bella ciao" in chiesa
Luxuria: "Spero presto in una Chiesa dalle porte aperte"
Don Gallo canta "Bella Ciao" in chiesa
E Vasco Rossi omaggia Don Gallo
I grillini al cardinale: "Perché siamo usciti"
Don Mazzi: se potessi venderei il Vaticano

Bagnasco fischiato ai funerali di Don Gallo

Genova. Il cardinale Angelo Bagnasco, mentre celebrava l'omelia in onore di don Andrea Gallo nella Chiesa del Carmine, è stato interrotto da fischi e applausi. E' stato sufficente citare il Cardinale Siri (che a suo tempo cacciò don Gallo dalla chiesa) per generare disappunto e proteste. E' dovuta intervenire la signora Lilli, perpetua e segretaria di Don Gallo, per riportare l'ordine richiamando i presenti agli insegnamenti del caro prete. A cura di Bobomatto
Commenti
Ritratto di Carlo Marra

Carlo Marra

Sab, 25/05/2013 - 17:14

La perpetua avrà le sue buone ragioni! Quello che non condivido è che un Generale di Corpo d'Armata,già Comandante in Capo dell'Armata dei Cappellani Militari impegnati nella Guerra Batteriologica al Demonio Satanasso celebri funzioni in suffragio dell'anima di un prete ERETICO -- COMUNISTA -- FAVOREVOLE AL PRESERVATIVO --PROTETTORE DELLE LIBERE PERIPATETICHE ---
il contrario di TUTTO quello che predicano i capoccioni, Segretario della Cosca compreso !!!!!

GABBIANO51

Sab, 25/05/2013 - 19:33

Bagnasco ti avrebbero dovuto prendere a clci in culo! Vergognati!!!!!!!!!!!

Ritratto di Senior

Senior

Dom, 26/05/2013 - 10:48

A mio parere i fischi prendono un significato diverso a seconda di chi li emette e di chi è il destinatario. In questo caso, sempre a mio parere, chi fischiava erano degli illusi, forse anche in buona fede, che il mondo si può cambiare in meglio con la sinistra al potere. Chi era il destinatario dei fischi, come persona potrebbe anche essere encomiabile ma come rappresentante di una religione, che come tutte le altre religioni, è la più grande truffa che possa esistere, a livello interplanetario, si meritava ben più dei semplici fischi. senior

Annunci